Fascisti rossi. Da Salò al PCI, la storia sconosciuta di una migrazione politica 1943-53

Fascisti rossi. Da Salò al PCI, la storia sconosciuta di una migrazione politica 1943-53

3.5

di Paolo Buchignani


  • Prezzo: € 9.80
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Fascisti rossi', "fascisti comunisti", "camicie nere di Togliatti". Li chiamano così, tra gli anni Quaranta e Cinquanta, gli avversari politici. Loro si definiscono "ex fascisti di sinistra della corrente di "Pensiero Nazionale". Fanno capo a Stanis Ruinas, provengono dalla Repubblica sociale italiana e individuano nel Pci il referente politico più idoneo e affidabile per realizzare quella rivoluzione popolare e anticapitalista inseguita invano nelle file della repubblica nera. In questo libro Paolo Buchignani ricostruisce il rapporto, in apparenza impossibile, che si creò tra il gruppo di Ruinas e i dirigenti di Botteghe Oscure. Si tratta di uno studio che suscitò, fin dalla prima edizione nel 1998, un vivo interesse e ampie polemiche. Oggi, nel mutato clima culturale e nell'acceso dibattito in corso, torna di prepotente attualità. Infatti, nel riportare alla luce un episodio rimasto a lungo ignoto, sconvolge schemi consolidati e rassicuranti - per esempio quello della radicale diversità e dell'irriducibile opposizione tra comunismo e fascismo - e offre un significativo contributo a una rilettura critica e non ideologica di un passato che continua a interferire nel nostro presente.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Paolo Buchignani:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0La Sinistra Nazionale, 20-08-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Buchignani, storico defeliciano già autore de "La rivoluzione in camicia nera" continua la sua analisi ed interpretazione del Ventennio con la solita originalità, mettendo in evidenza gli aspetti meno noti. Come giuseppe Parlato e Francesco Perfetti, Buchignani racconta la costola sinistra del fascismo che nasce nell'immediato dopoguerra con "Pensiero Nazionale" di Stanis Ruinas, prima come rivista politico-culturale, poi come vero movimento politico, paragonabile a "L'Uomo Qualunque" di Guglielmo Giannini.
Un saggio davvero sorprendente, meglio del precedente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Una storia sconosciuta, 29-09-2010, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che tratta di una piccola parte dei combattenti della Repubblica sociale Italiana che si avvicinarono dopo la guerra al PCI ritenendo che tramite il partito Comunista potesse essere portata avanti quella lotta anticapitalista iniziata nell'ultima fase del Fascismo con la RSI.
Un testo approfondito e ben documentato che porta alla luce la storia di un agguerrito e culturalmente preparato gruppo di ex combattenti e che potrebbe sfatare molti luoghi comuni sia sul PCI che sulla RSI.
Molto interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO