€ 12.32€ 14.50
    Risparmi: € 2.18 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Fabbriche. Storie, personaggi e luoghi di una passione italiana

Fabbriche. Storie, personaggi e luoghi di una passione italiana

di Antonio Galdo

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Gli struzzi
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2007
  • EAN: 9788806185749
  • ISBN: 8806185748
  • Pagine: IX-153
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Sono state le fabbriche della follia. Di una lucida, accecante pazzia che ha stravolto i connotati dell'Italia, fino a trasformare un Paese di agricoltori e di mezzadri in una opulenta potenza industriale. Una generazione di imprenditori si è tuffata a capofitto nel vortice della produzione in serie, delle catene di montaggio, delle ciminiere. Non avevano soldi, e sono andati a prenderli ovunque: anche sotto i materassi dei contadini che nascondevano i risparmi di un raccolto generoso, di una buona vendemmia. Serviva spazio, e lo hanno trovato ingoiando le campagne, avvicinandole ai centri urbani, e attrezzando delle gigantesche company town. È un viaggio nell'Italia di ieri e di oggi, quello attraverso il quale ci conduce Antonio Galdo. Una galleria di luoghi e personaggi nei quali riconosciamo i segni di un Paese in perenne trasformazione lungo il filo di una stessa passione oggi quasi dimenticata. Da Sesto San Giovanni a Borgo Panigale, da Alberto Pirelli a Pietro Barilla, da Aristide Merloni a Pilade Riello, dai primi capannoni della Fiat alla Technogym. Fino ai call center dell'Atesia, regno metafisico del post-operaio.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Fabbriche. , 12-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggermente al di sotto delle mie aspettative la primap arte ambientata nei casolari industriali degli anni 40. Più attuale la seconda parte ("operai e post-operai") dove si descrivono le difficili condizioni odierne dell'occupazione: le riduzioni di personale, i licenziamenti, la chiusura delle fabbriche, i lavori atipici. Per fortuna si chiude con una nota di speranza, con la storia di un azienda costituita da "sei amici al bar che conquistano l'America".
Ritieni utile questa recensione? SI NO