Eva dorme

Eva dorme

3.5

di Francesca Melandri


  • Prezzo: € 19.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

È l'alba. Anche stanotte Eva non riesce a dormire. Apre la finestra: l'aria pungente e dolce dell'aprile altoatesino sa di neve e di resina. All'improvviso il telefono squilla, la voce debole di un uomo che la chiama con il soprannome della sua infanzia: è Vito. È molto malato, e vorrebbe vederla per l'ultima volta. Carabiniere calabrese in pensione, ha prestato a lungo servizio in Alto Adige negli anni Sessanta, anni cupi, di tensione e di attentati. Anni che non impedirono l'amore tra quello smarrito giovane carabiniere e la bellissima Gerda Huber, cuoca in un grande albergo, sorella di un terrorista altoatesino e soprattutto ragazza madre in un mondo ostile. Quando Vito è entrato nella sua vita, Eva la figlia bambina, ha provato per la prima volta il sapore di cosa sia un papà: qualcuno che ti vuole così bene che, se necessario, perfino ti sgrida. Sul treno che porta Eva da Vito morente, lungo i 1397 chilometri che corrono dalle guglie dolomitiche del Rosengarten fino al mare scintillante della Calabria, compiremo anche un viaggio a ritroso nel tempo, dentro la storia tormentata dell'Alto Adige e della famiglia Huber. La fine della Prima guerra mondiale, quando il Sudtirolo austriaco venne assegnato all'Italia, quando Hermann Huber, futuro padre di Gerda, perse i genitori e con loro la capacità di amare.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Francesca Melandri:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Eva dorme e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

3.0Storico, 09-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro ci propone un'excursus dell'Italia dagli anni 60 ad oggi. La protagonista Eva va alla ricerca di un uomo che ha lasciato lei e la madre parecchi anni prima. Ci racconta la storia quindi della sua famiglia e il libro ci presenta il periodo sztorico in cui l'Alto Adige era alle prese con l'assalto ai tralicci
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Eva dorme, 14-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Stile chiaro, pulito e asciutto. Non delude mai. Questo libro ci illumina su un capitolo della storia italiana di cui si parla troppo poco e a sproposito, a volte. Io stessa, pur andando da molti anni in Alto Adige non ne ero a conoscenza. L'autrice ha scritto un libro davvero splendido che tratta tematiche complesse, non solo politiche ma anche sociali e culturali. Lo consiglio a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO