Essere e tempo

Essere e tempo

5.0

di Martin Heidegger


  • Prezzo: € 14.00
  • Nostro prezzo: € 13.16
  • Risparmi: € 0.84 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Pubblicato nel 1927, "Essere e tempo" non è solo il libro cui si deve principalmente la fama filosofica di Heidegger, ma è anche una delle opere più importanti della filosofia del Novecento, perché mira a una reimpostazione di tutta la ricerca filosofica, dalla nascita stessa della filosofia fino a oggi. Essa intende risvegliare la comprensione di quel problema del senso dell'essere che, dopo i suoi esordi nella Grecia classica, ha finito per oscurarsi nella storia della metafisica a causa del primato implicito assegnato a una sola dimensione temporale, quella della presenza. Poiché la domanda sull'essere è tipica dell'uomo e solo l'uomo se la pone, si tratta per Heidegger di analizzare in primo luogo l'esserci" dell'uomo. Ma ciò comporta altresì di effettuare una riconcettualizzazione dell'intero lessico ereditato dalla tradizione filosofica, da Platone e Aristotele a Kant e Hegel, anche alla luce delle recenti acquisizioni delle filosofie di Dilthey e di Husserl. La traduzione che qui si presenta, di Alfredo Marini, restituisce la complessità e la radicalità del testo heideggeriano ed è profondamente innovatrice rispetto a quella precedente di Pietro Chiodi, ancora legata a una lettura "esistenzialistica".

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Essere e tempo acquistano anche «Essere e tempo» di Heidegger. Introduzione alla lettura di Adriano Fabris € 14.25
Essere e tempo
aggiungi
«Essere e tempo» di Heidegger. Introduzione alla lettura
aggiungi
€ 27.41

I libri più venduti di Martin Heidegger:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Essere e tempo e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 4 recensioni)

5.0L'essere in Heidegger, 25-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Mondadori propone una versione economica dell'imponente opera di Heidegger Essere e Tempo. Abbiamo di fronte una discreta traduzione, soprattutto dedicata agli appassionati più che ai vari specialisti di filosofia, che pone in maniera chiara il difficile e intricato pensiero del filosofo tedesco. I capi saldi dell'esistenzialismo ci sono tutti: dall'angoscia, alla politica del gregge (si dice, si fa) . Un opera completa, anche nella sua incompiutezza. Un saggio ancora molto attuale che mette in luce i difetti dell'esistenza umana.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Esistenzialismo di Heidegger, 25-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro che diede vita a quel filone filosofico definito esistenzialismo. Heidegger indaga sull'ontologia dell'esistenza umana. Il saggio di più di seicento pagine, rimasto incompiuto, cerca di spiegare la vita dell'uomo il suo "esistere per gli altri", la sua esistenza pessima che si basa sul "si dice" e sul "si fa cosi". Il vero problema dell'uomo, capisce il filosofo tedesco, è la morte. Dal nulla si proviene e al nulla si va, questo getta l'uomo nell'angoscia di vivere che è tipica del novecento e del duemila. Una grande opera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Essere e Tempo, 12-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Testo fondamentale di tutto il pensiero heideggeriano e di tutta la filosofia contemporanea, nel quale il filosofo tedesco espone le proprie tesi sull'uomo e sul tempo, successivamente raggruppate sotto l'etichetta di "ontologia esistenziale".
Un plauso va al curatore di quest'edizione che ha compiuto davvero un ottimo lavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Essere e tempo, 19-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Alla concezione bergsoniana del tempo quale processo spiritualistico di continuo arricchimento creativo si contrappone la visione esistenzialista di M. Heidegger, il quale descrive le tre determinazioni del tempo, significanti nell’essere “fuori di sè”. Infatti, il futuro è un protendere, il presente è un essere presso le cose e il passato è un ritornare a una situazione. Per questo motivo, Heidegger chiama i tre momenti del tempo “estasi” (nel senso etimologico di “stare fuori”).
Egli, inoltre, distingue il tempo in “autentico” e “inautentico”, dove quest’ultimo è caratterizzato dalla preoccupazione per il successo e la riuscita. Il tempo autentico, invece, assume la morte quale possibilità qualificante dell’esistenza: il futuro deve essere un vivere per la morte, senza concessioni alla mondanità.
L’esistenza autentica è l’esistenza angosciata che non può fare a meno di vedere l’insignificanza di tutti i progetti dell’uomo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO