€ 13.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Espiazione

Espiazione

di Ian McEwan

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Super ET
  • Traduttore: Basso S.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2005
  • EAN: 9788806174989
  • ISBN: 8806174983
  • Pagine: 388
A tredici anni un amore che sboccia può sembrare un plagio. Una ragazzina che assiste a una violenza può convincersi di aver riconosciuto il responsabile e far condannare un innocente, rovinandolo e rovinandosi. Perché tutta la vita sarà segnata dalle conseguenze. La ragazzina crescerà, diventerà una scrittrice, ma non si libererà del peso dell'ingiustizia inferta a un innocente, alla propria sorella innamorata e in fin dei conti anche a se stessa.

Note su Ian McEwan

Ian McEwan è nato ad Aldershot il 21 giugno del 1948. Ha esordito nella narrativa nel 1975, con la raccolta di racconti brevi intitolata “Primo amore, ultimi riti”. Nella sua attività di scrittore ha pubblicato anche un’altra raccolta di racconti, “In between the sheets”, del 1978. Per quanto riguarda i romanzi Ian McEwan ha esordito nel 1978 con il romanzo dal titolo “Il giardino di cemento”. A questo romanzo ne sono seguiti altri nove. Per i toni e le atmosfere che caratterizzano quasi tutte le sue opere, Ian McEwan è stato soprannominato Ian Macabre. Molti suoi romanzi sono stati trasposti in film. Nella sua carriera, lo scrittore ha ricevuto numerosi premi letterari. Ian McEwan si è anche dedicato alla sceneggiatura e alla narrativa per bambini.

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Ian McEwan:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Espiazione e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 38 recensioni)

5.0Da leggere assolutamente!, 04-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto parecchi libri dello scrittore inglese, alcuni hanno una bella trama, altri sono meravigliosi dal punto di vista stilistico; questo romanzo è il connubio tra queste due caratteristiche: una trama originale, che tocca nel profondo i lettori, e uno stile che rasenta la perfezione. Un libro da leggere assolutamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una chicca, 15-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
"Espiazione" è forse, ad oggi, la miglior prova di McEwan. In questo romanzo si ritrova lo stile coinvolgente che rasenta la perfezione dello scrittore inglese; ad esso si accompagna una trama pesante da punto di vista contenutistico e ben congegnata per quanto riguarda l'intreccio. Sembra quasi che tutti i lavori precedenti dell'autore siano condensati in questo libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un crescendo rossiniano, 01-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non so se sia il capolavoro di McEwan come alcuni dicono. La prosa è densa, minuziosa e puntigliosa nelle descrizioni dei luoghi in cui si svolge la prima parte della storia, forse all'inizio si fatica un po' ad entrare nella vicenda, anche per la meticolosità con cui l'autore tratteggia il profilo "psicologico" dei vari personaggi. Personalmente sento ancora la tensione provata nella prima parte dove si respira un'aria da tragedia imminente e la potenza delle ultime pagine, che mi hanno completamente riconciliata con lo scrittore inglese.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro, 10-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una narrazione "palpitante" dalla quale è impossibile staccarsi, uno stile perfetto (la descrizione della protagonista che si prepara per la serata fatale è sublime!) , una storia bellissima e straziante insieme, come del resto è la vita: è andata così, punto, non è stato possibile fare altrimenti, non e più possibile rimediare. L'inizio è l'affresco di un piccolo eden, dove l'amore, la giustizia, la serenità regnano. Ma ecco che un evento terribile rovescia tutto e non c'è più amore, non c'è più giustizia, la serenità è svanita. E questo evento terribile segnerà irrimediabilmente tutti i protagonisti fino alla fine, quando forse arriverà il perdono ma sempre comunque troppo tardi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Espiazione, 09-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Le prime cento pagine sono un pochettino lente, bisogna avere pazienza per entrare appieno nella storia. Ma una volta preso il ritmo il libro è pieno di colpi di scena e di episodi raccontati superbamente. Il racconto della seconda guerra mondiale in Francia è perfetto e tiene incollati alle pagine. E il finale è all'altezza di tutto il resto. Ottimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Espiazione, 05-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Che capolavoro! Non ci sono altre parole per descrivere questo libro di Mcewan, nella prima parte devo ammettere che inizia in sordina, ma pian piano il lettore viene affascinato dalla storia e dallo stile del suo autore. La parte finale trovo che sia geniale, il che porta questo libro ad essere uno dei miei romanzi preferiti tra la letteratura contemporanea.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo, 29-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo romanzo solo poco tempo fa perchè avevo già visto la trasposizione cinematografica qualche anno prima e di solito non leggo mai un libro dopo aver visto il film, cerco di fare sempre il contrario. Devo dire però che sono stata veramente soddisfatta di averlo fatto perchè è un romanzo veramente bellissimo, profondo, coinvolgente e scritto magistralmente. Mi sarei persa tanto non leggendolo.
Ne consiglio vivamente la lettura. Molto bello anche il film!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Espiazione, 03-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 9
di - leggi tutte le sue recensioni
Buon libro a volte un pò pesantuccio, ma questo non toglie sicuramente molto ad un'opera che merita sicuramente di essere letta almeno una volta. Nelle ultime pagine ho anche pianto, ma se devo dire la verità ho amato di più il film, l'ho trovato più evocativo, almeno in certe particolari scene. Comunque un buon libro che consiglio!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Espiazione, 08-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come un demiurgo, McEwan ha sempre in mano il filo della narrazione, le vicende, i pensieri vengono esposti con chiarezza cristallina, con una progressione logico-deduttiva perfetta. L'analisi psicologica dei personaggi è svolta con precisione chirurgica (troppo a mio avviso) . Ne consegue un racconto perfetto ma didascalico, mai ambiguo, nulla è lasciato al caso.
A pagina 288 troviamo la conferma di questa mia impressione:
"Penetrare all'interno di una mente e mostrarne il lavoro ed il lavorio interiore e inserire questo in una struttura geometrica: ecco un autentico trionfo artistico", riflette Briony sul suo futuro di scrittrice.
Il racconto è diviso in tre parti, la prima, quella in cui accade il tragico errore, è ricca e dettagliata, prepara mirabilmente il terreno al prosieguo della storia. La parte centrale, quella della guerra, è forse eccessivamente lunga. La terza e l'epilogo sono semplicementi stupendi. L'episodio del giovane soldato francese che muore tra le braccia di Briony è da groppo alla gola.
Un romanzo molto bello, scritto in maniera eccelsa da un grandissimo virtuoso della scrittura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Espiazione, 02-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Beh, negli ultimi tempi difficilmente si leggono romanzi così profondi e complessi. Se dovessi dare un giudizio alle tre parti in cui è suddiviso il romanzo, metterei al primo posto l'ultima, poi la seconda, infine la prima (in controtendenza con diverse recensioni che ho letto). Il mondo di Briony, ragazzina piena di fantasia e talento, ma soprattutto piena di sè, è affascinante, ma in questo caso mi è sembrato che lo stile superbo del narratore fosse un po' troppo per la mente di una tredicenne. Mi ha creato una sorta di distacco, ma anche una punta di antipatia. In seguito il convolgimento è continuamente cresciuto. L'espiazione si è consumata in un sacrificio, dal quale nessuno si è salvato: anche l'anziana Briony pur avendo esaudito il suo sogno di scrittrice si è portata dentro per tutta la vita un peso dal quale non ha mai potuto trovare sollievo. Un sapore di tragedia antica, un'abilità introspettiva e una forza descrittiva notevoli. Un bel romanzo con la R maiuscola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Espiazione, 11-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
All'inizio, per le prime 50 pagine l'autore la tira un po' per le lunghe, ma nonostante questo mai noioso. La forza di questo libro sta proprio nella descrizione delle atmosfere, delle sensazioni e degli stati si animo dei personaggi del romanzo. Il tutto ruota attorno al fatto di cui la protagonista deve fare espiazione, ma in realtà è quasi un pretesto per raccontare varie storie e vicende che avvengono attorno alla storia principale. E' un libro che si legge tutto di un fiato, tanta è la bravura dell'autore a mantenere viva l'attenzione e la curiosità del lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Una colpa difficile da cancellare, 06-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello e coinvolgente, da leggere anche se si è visto il film. Una sola parte risulta un po' noiosa, ma superata quella si va veloce verso la fine del romanzo. E' possibile espiare una colpa le cui gravi conseguenze hanno rovinato la vita delle persone a noi più care? Leggete il romanzo e avrete una risposta!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Espiazione (38)