€ 4.60
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Esco a fare due passi

Esco a fare due passi

di Fabio Volo


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Data di Pubblicazione: 2001
  • EAN: 9788804496847
  • ISBN: 8804496843
  • Pagine: 175
Il protagonista di questo libro è Nico. Ventotto anni, un lavoro di deejay radiofonico, un discreto successo con le donne, Nico vive una vita felice, ma si sente profondamente immaturo, un adolescente intrappolato nel corpo di un uomo e senza alcuna volontà di crescere. Come un bambino, del tutto privo di pudori e inibizioni, Fabio Volo ci accompagna in un divertente viaggio nell'universo giovanile, il proprio corpo come unica bussola. Sesso, canne, musica, amicizia e tanta voglia di mettere a nudo la parte di noi che teniamo nascosta, con la polvere, sotto il tappeto.

Note su Fabio Volo

Fabio Volo, nome d'arte di Fabio Bonetti, nasce il 23 giugno 1972 a Calcinate, in provincia di Bergamo. Il suo esordio come scrittore è preceduto da altre numerose attività che lo hanno reso uno dei protagonisti del panorama mediatico italiano. Dopo aver preso la licenza di scuola media, inizia a lavorare come panettiere nella panetteria di famiglia per poi tentare la carriera musicale, prima come batterista e poi come cantante incidendo alcuni singoli per la casa discografica bresciana Media Records. Nel 1996 fa la sua prima apparizione nel mondo radiofonico diventando presto uno dei personaggi di punta di Radio Capital. L'esordio in televisione avviene nel 98, quando conduce accanto a Simona Ventura e Andrea Pellizzari il programma di Italia 1 "Le iene". Nel 2000 torna in radio, questa volta per Radio Deejay, dove conduce il seguitissimo programma "Il volo del mattino" e inizia anche la sua attività come scrittore pubblicando il suo primo romanzo dal titolo "Esco a fare due passi", che vende 300.000 copie. Nel 2001 inizia la collaborazione con MTV e La7. I programmi che condurrà per MTV sono "Ca' Volo" (2001), "Italo-spagnolo" trasmesso in diretta da un attico a Barcellona (2006), "Italo-francese" in diretta da Parigi (2007) e Italo-americano, dagli Stati Uniti (2008). L'esordio nel mondo del cinema è del 2002 con "Casomai" di Alessandro D'Alatri, a cui segue "La Febbre", "manuale d'amore 2", "Bianco e nero" e "Matrimoni e altri disastri". La sua attività come scrittore prosegue parallelamente agli impegni radiofonici e televisivi. Il suo secondo libro, "E' una vita che ti aspetto" esce nel 2002. Nel 2006 pubblica "Un posto nel mondo" a cui seguono "Il giorno in più" (2007), "Il tempo che vorrei" (2009) e "Le prime luci del mattino", del 2011, anno in cui esce anche il film "Il giorno in più" tratto dal suo omonimo romanzo e in cui recita nel ruolo di protagonista. Collabora con importanti riviste e ha all'attivo alcune raccolte di CD musicali.  

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Fabio Volo:

Voto medio del prodotto:  3.0 (3.2 di 5 su 5 recensioni)

2.0Esco a fare due passi, 02-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Volo sa fare tutto tranne che stupirci; sa scrivere decentemente e quindi il libro si legge con facilità e oserei dire anche piacere ma i pregi finiscono qui. Una volta letta l'ultima pagina mi dico che di questo romanzo non mi è rimasto nulla, se non un arricchimento del repertorio dei luoghi comuni e delle banalità che già conosco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non mi è piaciuto, 28-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è il libro più brutto di Fabio Volo, a parer mio. Non sono d'accordo con chi dice che i suoi libri non siano da scrittore, a me piacciono. Ha un modo di scrivere che cattura e ti fa sentire protagonista della storia, sembra parli proprio di te. Questo però non mi ha colpita particolarmente, poco contenuto e molte chicchiere. E' decisamente migliorato con gli altri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0INSIDE!, 01-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Fabio Volo racconta il mondo... Racconta la vita, ma soprattutto racconta quello che ognuno di noi è di "nascosto". Leggendo Volo ti rendi conto di come in realtà l'uomo è molto più incline a fare le stesse cose di quel che pensiamo. Una lettura scorrevole e leggera ma che apre gli occhi e la mente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Divertente!, 08-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sicuramente il libro più leggero dell'autore. Decisamente divertente e spensierato, un'ottima lettura per "spegnere" un po' il cervello. Scritto in modo semplice e diretto ha il pregio di aver reso spendibile una quotidianità comune a tutti in modo articolato, senza tralasciare il dettaglio e con una genialità latente che emergerà forte nei suoi libri successivi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Per distrarsi, 31-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Improponibile giovane Werther, incline al romantico, ribelle senza ribellione teso a presentarsi come ragioniere e ragionevole essere che non si vuole omologare.
La parte divertente è sui racconti adolescenziali, storie raccontate senza tabù e senza omettere nessun particolare sulle prime esperienze con le ragazze, o sulle prime sigarette, le prime canne... Raccontato con parole e particolari precisi e assai divertenti, proprio per il fatto che il lettore si immedesima nel protagonista e rivive quei momenti in tutti i particolari imbarazzanti divenuti divertenti con il passare del tempo.
Senza pretese e leggero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO