€ 6.58€ 7.00
    Risparmi: € 0.42 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Doppio sogno

Doppio sogno

di Arthur Schnitzler

4.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Dopo una scabrosa confessione cominciata come per gioco con la moglie, ha inizio tra visioni e apparenze, tra desideri proibiti e paura di assaporarli, la notte "brava" del dottor Fridolin, medico viennese alla moda sposato a una donna bellissima. In un'atmosfera allucinata e onirica si imbatte in quattro donne che gli si offrono inutilmente: la figlia di un paziente defunto, una prostituta, la ragazza-bambina di un affitta-costumi, una donna nuda e bellissima, incontrata a una festa in maschera in una villa misteriosa. Tornato a casa, frustrato per non avere commesso l'adulterio, ascolterà dalla moglie il racconto di un sogno in cui veniva tradito e, il giorno seguente, scoprirà che la realtà ha cancellato ciò che è avvenuto la notte precedente.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Doppio sogno acquistano anche Traumnovelle di Schnitzler Arthur € 2.86
Doppio sogno
aggiungi
Traumnovelle
aggiungi
€ 9.44

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Arthur Schnitzler:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Doppio sogno e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 15 recensioni)

5.0Doppio sogno, 17-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho scoperto questo bellissimo racconto dopo aver visto il film di Stanley Kubrik ad esso ispirato e l'ho comprato spinta dalla curiosità. Leggendolo, ho ritrovato le stesse atmosfere del film, ma trasportate nell'Europa dei primi del novecento, quindi con un gusto tutto particolare. Lo consiglio, anche senza la conoscenza del film.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Profondo..., 06-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Con questo libro lo scrittore vuole rappresentare le paure e i desideri più profondi delle persone. Egli sa rendere bene che cosa il protagonista cerca al di fuori di una vita fatta di tanta normalità e consuetudine. Emerge con grande forza la voglia di fare qualcosa che vada al di là di ogni pregiudizio in completa libertà e senza costrizioni. Una lettura molto introspettiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Doppio sogno; Novella, 18-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Due giovani amanti, un medico in carriera e la sua giovane sposa e un lungo filo rosso che ci riconduce alle analisi sull'eros freudiano. "Doppio sogno" è quindi la storia dell'accettazione e del riconoscimento dei propri impulsi, condizione imprescindibile perché si possa essere in grado di accettarli nella persona amata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Doppio sogno, 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Doppio sogno: un'educazione sentimentale ed umana. Una intensa prova, romantica e sensuale, si merita un bel 4.
Così definirei il breve ma intenso e perfettamente compiuto romanzo di Schnitzler. Perché può accadere che un uomo venga messo al corrente da sua moglie di sogni e fantasie difficili da accogliere, che ne rimanga sconvolto al punto da considerarla un'estranea e da desiderare di vendicarsi.
Così definirei il breve ma intenso e perfettamente compiuto romanzo di Schnitzler. Perchè può accadere che un uomo venga messo al corrente da sua moglie di sogni e fantasie difficili da accogliere, che ne rimanga sconvolto al punto da considerarla un'estranea e da desiderare di vendicarsi. Che, appunto per questo, si lasci sedurre da esperienze prima impensabili. Che scopra, quindi, la parte oscura di sè, che la riveli a sua moglie e che questa la accolga.
Doppio sogno è quindi la storia dell'accettazione e del riconoscimento dei propri impulsi, condizione imprescindibile perchè si possa essere in grado di accettarli nella persona amata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ottimo, 27-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro ben scritto e con una storia molto originale, ma purtroppo questo è uno dei rari casi in cui da un buon libro è stato tratto un film capolavoro sulla pericolosità dei desideri svelati, sull'egoismo della possessività nella coppia, sul potere ammaliante dell'erotismo, dove il sogno sfuma nella realtà, e ciò sicuramente - che il signor Schnitzler mi perdoni - ha pesantemente influenzato il mio giudizio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Doppio sogno , 30-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Finalmente - era disteso al suo fianco - egli si chinò su di lei e fissando il suo volto immobile dai grandi occhi chiari nei quali adesso sembrava riflettersi il sorgere del giorno, chiese dubbioso e pieno di speranza: "Che dobbiamo fare, Albertine? ".
Lei sorrise, e dopo una breve esitazione rispose: "Ringraziare il destino, credo, di essere usciti incolumi da tutte le nostre avventure... Da quelle vere e da quelle sognate".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Doppio Sogno, 30-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Inquietante analisi sulla gelosia e sui limiti che una coppia è disposta a varcare. Il libro da cui ha tratto ispirazione S. Kubrick per il suo Eyes Wide Shut.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Doppio sogno, 18-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Capolavoro incentrato sulla pericolosità dei desideri svelati, sull'egoismo della possessività nella coppia, sul potere ammaliante dell'erotismo, dove il sogno sfuma nella realtà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Onirico, 29-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una lettura non facile, ma molto coinvolgente. Dove finisca il sogno e cominci la realtà non sempre è chiaro, sempre poi che la realtà abbia un suo ruolo nel racconto. Il sogno, il medesimo, è di coppia, collettivo, si confonde tra la vita onirica del marito e quella della moglie.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0bello, 27-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'atmosfera da sogno pervade il romanzo, dove uno dei protagonisti apparentemente felice e innamorato della propria compagna,cade nell'incertezza perchè convinto di essere stato tradito.Inizia così una lotta interiore che lo porterà a vivere situazioni paradossali. Consigliato
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0“Nessun sogno è interamente sogno” , 29-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sogno e realtà si confondono in questo enigmatico racconto, tutto incentrato sui misteri dell’eros e sul tradimento relegato a puro desiderio o inutilmente perseguito.
Il tema della maschera, che ricorre insistente nel corso della narrazione, simboleggia la complessità del mondo interiore e l’ambiguità dell’immagine che l’individuo offre di sé, specie nel rapporto di coppia.
È in seguito a un ballo in maschera che prendono consistenza le fantasie sessuali e i desideri inappagati di Albertine e Fridolin. Le reciproche confidenze, però, creano una lacerazione forse già latente tra i coniugi, ciascuno dei quali manifesterà, sia pure in modo diverso, il proprio senso di indipendenza e la proprio volontà di rivalsa.
La donna lo fa a livello inconscio, consumando in un sogno così nitido da sembrare reale un tradimento fittizio quanto crudele; l’uomo invece vagheggia, in una realtà che ha i contorni indistinti del sogno e delle più torbide fantasie erotiche, tradimenti che non si attueranno a dispetto delle facili occasioni che pure gli si prospettano.
Nell’ansia di affermare la propria supremazia, Fridolin arde di sdegno per un tradimento solo sognato e la moglie diventa per lui l’antagonista mortale della quale deve assolutamente vendicarsi.
“Una spada tra noi, pensò di nuovo. E poi: sdraiati fianco a fianco, come nemici mortali. Ma erano solo parole”
Il suo percorso è più tormentato in quanto le sue frustrate pretese di dominio lo rendono fragile e insicuro.
Sarà Albertine a ricomporre, almeno temporaneamente, l’equilibrio della loro vita in comune, perché “la realtà di una notte, e anzi neppure quella di un’intera vita umana, non significano anche, al tempo stesso, la loro più profonda verità”.
Ma si tratta di un’autentica rinascita della loro intesa o soltanto di una facciata da mostrare al mondo, una maschera, insomma?
Infatti “nessun sogno è interamente sogno” e l’incertezza è l’unica conclusione possibile.
Imprescindibile per meglio apprezzare il capolavoro del genio indiscusso di Stanley Kubrick.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Una lettura difficile...a voi la scelta...!, 19-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Siamo sinceri, in quanti avrebbero letto questo libro se il celebre regista Stanley Kubrick non avesse deciso di ispirarsi proprio all'opera di Arthur Schnitzler per girare uno dei propri capolavori, Eyes Wide Shut? Ebbene, a mio modesto parere tra il film e il libro c'è un'abissale differenza, sia nella trama, sia nello svolgimento. "Doppio sogno" infatti a tratti è quasi illeggibile, complice alcuni artifizi letterali di difficile comprensione come l'ossessionato monologo interiore di cui fanno ampiamente uso i suoi personaggi o i dialoghi "psicologici" tra i protagonisti dell'opera. Molto più chiaro, anche se può sembrare difficile da credere, il film del regista americano. Personalmente, dovendo scegliere, leggerei altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Doppio sogno (15)