€ 17.56
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Dopo la fine. Sulla condizione postuma della letteratura

Dopo la fine. Sulla condizione postuma della letteratura

di Giulio Ferroni


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Saggi
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806139667
  • ISBN: 8806139665
  • Pagine: VIII-198
Per gli antichi romani, "postumo" era il figlio che nasceva dopo la morte del padre. Per Giulio Ferroni, la letteratura vive una condizione assai simile: è qualcosa che nasce dopo ciò che l'ha prodotta. Oggi che la letteratura sembra superata da altre forme di espressione, la condizione postuma dello scrittore è ancora più radicale, e le stesse illusioni di chi vuole rivendicare la vitalità e l'attualità della letteratura non fanno che ratificarne la fine. Per Ferroni, se ne può uscire solo praticando una specie di "ecologia postuma" che elimini la chiacchiera culturale, gli esercizi di erudizione e le follie interpretative ristabilendo un rapporto diretto con i classici e cercando di riconoscere le poche parole che contano.

Note su Giulio Ferroni

Giulio Ferroni è nato a Roma nel 1943. Si è formato sotto la guida di Walter Binni e dopo una tesi di laurea su Annibale Caro, ha svolto approfondimenti sul teatro del Cinquecento e del Settecento, sui principali autori operanti durante il Rinascimento, sulla teoria della letteratura e sulla produzione letteraria contemporanea. Tra il 1975 e il 1982 ottiene una cattedra presso l’Università della Calabria e successivamente, a partire dal 1982, diventa professore ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università La Sapienza di Roma. E’ da sempre stato molto attivo nel dibattito culturale, trattando spesso tematiche relative alla letteratura contemporanea. A volte ha fatto parlare di sé per aver stroncato, in maniera precisa e dettagliata, autori famosi e riconosciuti. I campi di interesse su cui si rivolge principalmente Giulio Ferroni, riguardano le teorie letterarie, l’analisi dei modi di presenza della letteratura nel mondo, la funzione antropologica della letteratura e i rapporti che intercorrono tra letteratura e comunicazione contemporanea. Ha iniziato a scrivere saggi nel 1972. Il suo primo volume è stato “Mutazione e riscontro nel teatro di Machiavelli” (1972). Ha pubblicato altri saggi su Ariosto, Machiavelli, Castiglione, Caro, Cellini, su problemi storiografici e sul Rinascimento. Ha approfondito le questioni relative al comico, ha affrontato le opere di Pirandello e ha scritto numerosi saggi sulla letteratura contemporanea. Giulio Ferroni ha tenuto delle lezioni in numerose università straniere e attualmente collabora con numerose riviste e quotidiani, tra cui l’Unità.  

Altri utenti hanno acquistato anche: