€ 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il dono dell'aquila

Il dono dell'aquila

di Carlos Castaneda


Prodotto momentaneamente non disponibile
Carlos Castaneda, partito intorno alla metà degli anni sessanta alla volta del Messico per una tesi sulle proprietà delle piante psicotrope, si imbatte in Don Juan, sciamano e profondo conoscitore delle "piante che danno potere". Si ferma presso di lui e ne diventa apprendista. Dagli appunti che Castaneda stende in quegli anni, nasceranno i libri. Nel paesaggio allucinato delle aride e desolate plaghe di un Messico diverso, tra le antiche rovine delle civiltà autoctone più remote, l'apprendista raggiunge il livello più alto dei poteri magici: ottiene "il dono dell'aquila", la libertà, si scioglie da ogni forma di condizionamento e diviene nagual, energia cosmica pura.

Note su Carlos Castañeda

Carlos César Salvador Aranha Castañeda, nome che fu successivamente abbreviato in Carlos Castaneda, è nato a Cajamarca, in Perù. Per quanto riguarda la data di nascita, i registri per l’immigrazione degli Stati Uniti indicano il 25 dicembre del 1925, ma alcune fonti affermano che egli in realtà nacque nel 1935. Carlos Castaneda si trasferì negli Stati Uniti agli inizi degli anni Cinquanta e divenne formalmente cittadino statunitense nel 1957. Tre anni dopo, nel 1960, sposò Margaret Runyan, ma il loro matrimonio durò solo sei mesi, anche se il divorzio divenne ufficiale solamente nel 1973. Lo scrittore di origini peruviane si formò all’Università della California, dove conseguì la laurea in Arte nel 1963. Successivamente proseguì gli studi e nel 1973 ottenne anche un dottorato in Filosofia. La sua attività come scrittore iniziò nel 1968, quando era ancora uno studente universitario. Il suo primo libro si intitolava “Gli insegnamenti di Don Juan”, un volume in cui Castaneda racconta la sua esperienza sciamanica e il percorso di iniziazione spirituale da lui intrapreso sotto la guida di don Juan Matus, uno sciamano di etnia Yaqui che lo scrittore ha conosciuto nel 1960. Tutti i dodici libri scritti da Castaneda dal 1968 al 1998 raccontano le esperienze sciamaniche. Complessivamente l’autore peruviano ha venduto oltre otto milioni di copie e i suoi libri sono stati tradotti in diciassette lingue. Carlos Castaneda morì a Los Angeles il 27 aprile del 1998.