€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 29 ore e 57 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 13 dicembre   Scopri come
Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Donnarumma all'assalto

Donnarumma all'assalto

di Ottiero Ottieri

3.5

Disponibilità immediata solo 1pz.
Italia del Sud, fine anni Cinquanta. Una grande azienda settentrionale ha deciso di impiantare una nuova fabbrica nel cuore del Mezzogiorno. Ora deve selezionare il personale adatto, e per questo ha incaricato uno psicologo che sottoponga i candidati a una "valutazione psicotecnica". Nel suo diario, lo psicologo registra l'esito del suo lavoro, che si fa via via più coinvolto e commosso, fino a trasformarsi in una vera e propria partecipazione al dramma dei disperati che si aggrappano al miraggio del posto di lavoro per liberare se stessi e le loro famiglie dalla miseria. E lui che, invece, per dovere professionale, deve decidere il destino di ciascuno di loro. Prefazione di Giuseppe Montesano.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Donnarumma all'assalto acquistano anche Il Fabbricone di Giovanni Testori € 6.80
Donnarumma all'assalto
aggiungi
Il Fabbricone
aggiungi
€ 15.30

I libri più venduti di Ottiero Ottieri:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un libro che parla di lavoro, 19-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il resoconto di uno psicologo che, nel dopoguerra, si ritrova sovrintende delle assunzioni in una fabbrica di caffetterie che un Presidente saggio ha provato a costruire nel meridione. Ma non è tutto oro quello che luccica. Un romanzo disincnatato, sarcastico, spietato. Perchè fare l'operaio in fabbrica è non è il massimo, ma fare la fame è ancora peggio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0All'assalto del futuro, 20-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo degli anni Cinquanta ma che potrebbe essere per molti aspetti ambientato ai giorni nostri, essendo molte problematiche legate allo sviluppo del Mezzogiorno ancora oggi identiche. Il protagonista è uno psicologo e si occupa di selezionare il personale per una fabbrica appena avviata a Pozzuoli da una grande azienda del nord. Questa fabbrica rappresenta un'occasione di riscatto per molti abitanti della zona e in molti tentano di passare le selezioni. Lo psicologo tiene un diario della sua esperienza e più passa il tempo più si immedesima con i vari aspiranti al posto di lavoro, più si sente partecipe delle loro miserie e delle loro speranze. Un romanzo interessante, la cui lettura richiede però un po' di concentrazione: il linguaggio, quello sì, è un po' datato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO