€ 7.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Una donna

Una donna

di Sibilla Aleramo

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
Questo romanzo di Sibilla Aleramo è del 1906. La sua immediata fortuna in Italia e nei paesi in cui fu tradotto segnalò una nuova scrittrice, che in seguito avrebbe fornito altre prove di valore, segnatamente nella poesia. Ma soprattutto esso richiamò l'attenzione per il suo tema: si tratta infatti di uno dei primi libri 'femmisti' apparsi da noi.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Una donna e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 7 recensioni)

5.0Contrastante, 13-08-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
"Una donna" è l'autobiografia di Sibilla Aleramo dei suoi primi trent'anni di vita (con piccole variazioni), e la storia universale delle donne dalla notte dei tempi ad oggi, azzarderei. Questo libro ha provocato in me sentimenti contrastanti: da un lato l'indignazione ancora attuale per la situazione femminile ( situazione che in altri aspetti e con altri modi è ancora presente) dall'altro la solidarietà di donna verso la protagonista. Pensare che questo romanzo appartiene ai primi anni del Novecento è sconvolgente, sia per il linguaggio, moderno, sia per i tempi trattati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Troppo femminista, 05-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non sono maschilista ma il femminismo di cui è intriso questo romanzo breve a tratti suona stucchevole. Questa donna protagonista è sempre indecisa, sospesa in un limbo di inadeguatezza alla vita. Ci sono certe parti del libro che sono illeggibili tanto sono noiose. L'ho portato a termine solo per una certa forma di "dovere" e masochismo. Non lo consiglio, troppo involuto e compiaciuto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Toccante, 18-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro rappresenta il perfetto esempio della condizione della donna nell'Italia di inizio 1900. Un libro intenso e che apre la strada a numerose riflessioni interiori sul mondo che ci circonda, siamo capaci di riconoscere intorno a noi i tratti tipici di una donna che soffre nella sua intimità? Sibilla Aleramo tenta di aiutarci a farlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Intimo e toccante, 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi sono imbattuta casualmente in questo capolavoro della letteratura italiana e credo che mi troverò a rileggerlo più volte nel corso della mia vita. Con una prosa estremamente elegante, l'autrice racconta la sua storia dall'infanzia alle vicende che la portarono alla maturazione di sé e del suo essere donna, attraverso la scelta più dolorosa che proprio una donna si troverebbe a dover fare: abbandonare il proprio figlio, il perno su cui ruotava la sua esistenza, l'unica ragione del suo vivere.
Se letto alla luce della mentalità del tempo in cui è stato scritto, il libro è rivoluzionario.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Una donna, una storia per capire, 10-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il romanzo autobiografico della Aleramo è uno dei primi femministi apparsi nel nostro Paese nel '900.
E' un libro abbastanza breve, che si legge in poco tempo, anche se a volte alcuni momenti della lettura rendono quest'ultima un po' "lenta".
Il libro affronta temi che offrono momenti di riflessione e che restano impressi nella mente del lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il vissuto di una donna, 08-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'autobiografia a tinte forti. L'ho letto e lo rileggo ancora oggi per la sua pregnanza e la sensazione che dà al lettore di vivere con questa donna le emozioni, le vicissitudini che di volta in volta la vita le mette davanti. Le differenze tra nord e sud Italia, che nel libro sono quasi una costante, sono viste attraverso gli occhi della protagonista, che sembra scriva un diario personale fatto di ricordi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Dalla parte della donna, 01-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta dell'autobiografia di Sibilla Aleramo; la vicenda di una vita dura che ha ripetutamente messo alla prova questa donna, una tra le prime e più convinte femministe del primo Novecento italiano. In difesa dell'affermazione di una vita libera rinuncia a quanto di più caro una donna possa mai avere; lotta contro le ipocrisie e le umiliazioni, contro una società chiusa e oscurantista verso le donne.
Lo stile della scrittrice, asciutto e semplice, travolge il lettore, ma forse di più la lettrice, in una spirale di sentimenti e dolori che se non leggessimo coi nostri occhi, ci sembrerebbero inenarrabili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO