€ 11.40€ 12.00
    Risparmi: € 0.60 (5%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Divina commedia

Divina commedia

di Dante Alighieri

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Note su Dante Alighieri

Nasce a Firenze nel 1265, in una famiglia di guelfi di parte bianca, e per tutta la vita si dedica con passione alla letteratura, alla filosofia e alla politica della sua città. Le sue prime opere letterarie risalgono agli anni Ottanta del Duecento, e lo consacrano da subito come autore centrale per l’evoluzione e lo sviluppo della poetica stilnovista. Risalgono a questo periodo i suoi testi giovanili Il detto d’amore e Il fiore, le prime liriche raccolte nelle Rime e il prosimetro Vita nova, in cui Dante racconta in prosa e in poesia la nascita del suo amore per Beatrice, la donna angelicata che, secondo l’ideale stilnovista, è capace di condurre colui che l’ama alla salvezza.
Negli stessi anni Dante si dedica anche attivamente alla politica fiorentina, e proprio il suo impegno civile è alla base dell’evento più traumatico della sua esistenza, ovvero l’esilio a cui viene condannato nel 1302, mentre si trova in missione a Roma presso papa Bonifacio VIII. Per anni Dante prova a ritornare a Firenze, legalmente o per mezzo di un’azione di forza, ma tutti i suoi tentativi falliscono e il poeta non riuscirà mai a rientrare nella sua città natale. Trascorre il resto della sua vita muovendosi tra la Toscana, il Veneto e l’Emilia Romagna, ospite di famiglie amiche e di altri esponenti del partito guelfo. Durante l’esilio compone le sue opere più celebri, destinate a segnare indelebilmente la storia della letteratura italiana, come il Convivio, opera filosofica dedicata a temi civili, il De vulgari eloquentia, testo centrale per lo sviluppo della lingua volgare italiana, e soprattutto la celeberrima Comedìa(ribattezzata da Boccaccio Divina Commedia, nome con cui è comunemente conosciuta oggi), racconto in versi di un meraviglioso viaggio compiuto dall’autore nei tre regni dell’aldilà e vera e propria summa della filosofia, della teologia e del pensiero del Medioevo.
Il Paradiso, ultima cantica della Divina Commedia, è l’ultimo grande testo composto da Dante. Il poeta infatti muore il 14 settembre 1321, probabilmente di malaria, a Ravenna, dove era stato accolto dal signore della città Guido da Polenta che l’aveva nominato suo ambasciatore; la sua tomba si trova ancora oggi nella città romagnola, in un tempio costruito in onore di quello che è universalmente conosciuto come “Sommo Poeta”.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Divina commedia acquistano anche La Sacra Bibbia. UELCI. Versione ufficiale della Cei di Conferenza episcopale italiana (a cura di) € 15.21
Divina commedia
aggiungi
La Sacra Bibbia. UELCI. Versione ufficiale della Cei
aggiungi
€ 26.61


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Divina commedia e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 10 recensioni)

5.0Il capolavoro della letteratura di sempre, 23-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro dall'inspiegabile attualità e ricchezza: Dante è riuscito a creare quello che ancora oggi resta saldamente il simbolo della cultura italiana e dell'Italia stessa: tra simbologie, rimandi ed allusioni, mostra l'Italia e in generale il mondo del suo tempo, che sotto molti aspetti non si allontana molto da quello di oggi. Il viaggio esoterico di Dante nei tre mondi dell'aldilà, Inferno, Purgatorio e Paradiso che rappresentano il cammino della stessa purificazione, dove sono inseriti in maniera straordinariamente perfetta rimandi alla teologia, scienza, matematiche, filosofia, letteratura: l'arte nella sua più pura essenza!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Genio assoluto, 03-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Dante ha creato con questa sua "trilogia" un'opera perfetta e straordinaria. L'unica pecca forse è il fatto che infonde nella sua poesia le sue credenze fortemente cattoliche, cosa che avrebbe dovuto e potuto evitare. L'indottrinamento sul lettore che la morale di ogni punizione ai peccati lascia trapelare, a volte è stucchevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un vero capolavoro, 22-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La cultura di Dante non può che stupire. In questo poema egli inserisce quasi tutto lo scibile: si va dalla teologia alla scienza, dalla filosofia alla matematica, dalla letteratura alla storia, dalla musica all'arte nautica e molto altro ancora, tutto espresso in terzine di endecasillabi concatenati. In più lo stile è adattato alla diversa materia trattata nelle tre cantiche: basso nell'Inferno, piano nel Purgatorio, sublime nel Paradiso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Epico!, 02-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Che dire di quest'opera, ogni commento sarebbe superfluo, non vi è nulla di eguale al mondo per complessità, per la sua particolarissima architettura così articolata, ricca di riferimenti simbolici; e poi ancora la narrazione storica la metrica sempre perfetta, specchio di una concezione del mondo come immagine di Dio e quindi perfetta, il percorso spirituale ed umano del poeta (che è poi quello di ciascuno di noi! )... Insomma un universo intero, un mondo da esplorare, da studiare e da capire, l'opera letteraria per eccellenza, il pù eccelso componimento in versi di tutti i tempi, antica eppur così attuale, sempre!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Insuperabile, 21-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro che, in genere, si tende ad odiare perchè ci viene "imposto" nel periodo scolastico. Leggerlo, però, quando si è un po' più grandi, più maturi, e non costretti è davvero stupendo e si riesce a percepire la grande di Dante e di questo immenso lavoro. L'inferno, soprattutto, è sublime. Se non l'avete letto, fatelo. Se l'avete letto solo a scuola, rileggetelo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Commedia, 12-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa edizione del più grande Capolavoloro di tutti i tempi è caratterizzata della facilità di lettura per le innumerevoli illustrazioni e le tantissime note a piè pagina, un ottimo libro per poter iniziare a leggere un testo così difficile e impegnativo, ma nello stesso tempo bellissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Non male, davvero, 03-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Io questo testo l'ho usato per studiare la Divina Commedia alle scuole medie superiori e devo dire che mi sono trovato molto bene, perché il libro é veramente ben fatto, con le sottotitolazioni nei paragrafi più difficili e più ardui da interpretare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Dante illustrato, 30-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ottimo libro per "iniziare" i bambini al capolavoro dantesco che ci viene fatto leggere durante gli anni scolastici del liceo. Le illustrazioni sono bellissime e nonostante non abbia il valore della Commedia riesce comunque a dare l'idea della grandezza dell'opera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Divino, 30-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un testo fondamentale da leggere e molto poetico. Dante ha scritto un libro unico che è entrato nella storia e nella letteratura mondiale. Moltissimi scrittori si sono ispirati a lui e alla sua opera. Edizione curata ed economica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Non plus ultra, 07-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Che dire della migliore opera di letteratura al mondo.
Splendido viaggio, scritto in terzine, tra inferno, purgatorio e paradiso. Universale il messaggio d'amore che trapela da quest'opera!
Ritieni utile questa recensione? SI NO