€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
E disse

E disse

di Erri De Luca

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2010
  • EAN: 9788807018435
  • ISBN: 8807018438
  • Pagine: 89
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli
Mosè, primo alpinista, è in cima al Sinai. Inizia così il suo corpo a corpo con la più potente manifestazione della divinità. Erri De Luca racconta l'eroe Mosè con la grazia del grande scrittore che reimmagina, attraverso la Scrittura, la grandezza sofferente dell'uomo alla guida di un popolo in fuga. "E disse": con questo verbo la divinità crea e disfa, benedice e annulla. Dal Sinai che scatarra esplosioni e fiamme, vengono scandite le sillabe su pietra di alleanza. Nell'impeto di un'ora di entusiasmo un popolo di servi appena liberati si sobbarca di loro: "Faremo e ascolteremo". Luogo di appuntamento è il largo di un deserto, dove la libertà è sbaraglio quotidiano. Notizia strepitosa: nell'antico ebraico, madrelingua, le parole della nuova legge sono rivolte a un tu maschile. Le donne guardano con tenerezza gli uomini commossi e agitati. Il dito scalpellino che scrive in alto a destra: "Anokhi", Io, è il più travolgente pronome personale delle storie sacre.
Mosè è appena sceso dal Sinai. La montagna dalle viscere di ferro. La montagna che attira i fulmini. È come se Mosè, tornando all'accampamento, si fosse consumato - un nocciolo spolpato. Ora ha dentro di sé la voce di Dio esce stonata da labbra umane, e così quello che Dio ha detto si incide nella roccia. Per dieci volte, la scrittura va a capo. E il popolo legge e apprende. Impara un destino e un'identità. Così come Mosè ha imparato, salendo sul Monte Sinai, il silenzio della montagna, la sua faticosa accessibilità e infine la fulgida asperità della parola di Dio. Nelle parole incise sulla roccia c'è la storia dell'uomo, della sua finitezza e della sua infinità. L'uomo che ha imparato e temere, a rispettare, ma anche a riposare, a biaciare, a godere, a costruire, a dividere il cibo.

Note su Erri De Luca

Erri De Luca è nato a Napoli il 20 maggio 1950. Il critico letterario Giorgio De Rienzo lo ha definito lo scrittore del decennio. Ha trascorso gli anni della giovinezza in modo avventuroso. Nel ‘68 è a Roma, dove farà parte del Gaos, il gruppo di agitazione di operai e studenti dal quale poi nascerà Lotta Continua. Svolge molti lavori sia in Italia sia all'estero, come operaio, muratore, magazziniere e camionista, prendendo parte, in qualità di autista di convogli umanitari, al conflitto che ci fu nei paesi dell'ex-Jugoslavia. Studia da autodidatta numerose lingue, tra cui lo yiddish e l'ebraico antico. Le competenze linguistiche acquisite gli permettono di fare il traduttore. L'esordio letterario avviene nel 1989, con il romanzo intitolato "Non ora, non qui", in cui racconta la sua infanzia a Napoli, città che ricorre spesso nelle sue opere. Collabora con numerosi giornali, tra cui la Repubblica e Il Corriere della Sera. I numerosi romanzi di successo che scrive a partire dal 1989, oltre ad alcune pregevoli poesie, fanno di Erri De Luca una delle voci più piacevoli nel panorama italiano della letteratura contemporanea.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano E disse acquistano anche In nome della madre di Erri De Luca € 7.65
E disse
aggiungi
In nome della madre
aggiungi
€ 16.15

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Erri De Luca:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su E disse e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.4 di 5 su 12 recensioni)

3.0Piacevole, 24-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piccolo testo dal contenuto piacevole e molto profondo. E disse è una storia contemporanea fresca e densa di significati, ricco di una scrittura immediata e affatto prolissa nelle descrizioni, che riesce a prenderti fin dall'inizio della lettura, con un ritmo incalzante e tanti personaggi carismatici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 24-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo insolito per chi già conosce Erri De Luca, tuttavia non meno apprezzabile rispetto agli altri suoi scritti. Un racconto che ha come figura principale quella di Mosè. Un libro che ha qualcosa da insegnare aldilà del tema religioso. Una storia che ci fa riflettere attraverso la prosa magistrale di De Luca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 18-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Erri De Luca è difficile che possa deludere gli affezionati alla sua letteratura. In questo caso ci offre un romanzo incentrato sulla figura di Mosè. Questo non deve spaventare quelli che non vogliono avere nulla a che fare con la religione perché questo racconto va oltre e offre spunti di riflessione interessanti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La Bibbia secondo Erri, 09-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Novanta pagine di scrittura asciutta, scarna, colta, ma allo stesso tempo facilmente comprensibile ed ispiratissima. "E disse" è un libro sui dieci comandamenti, non è un libro su Mosè, a cui lo scrittore si sente comunque vicino per quei suoi piedi, che sono spinta alla salita, e per la solitudine della sua impresa. Un Mosè incapace di ricordare e di parlare, che viene ritrovato ai margini dell'accampamento, esattamente dove Erri De Luca sceglie di porre se stesso, dandoci quindi una chiave per interpretate il suo ruolo o quello di qualsiasi scrittore. Un bel libro che offre tanti spunti di meditazione e di confronto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non convince, 15-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E DISSE è uno dei tanti tentativi dello scrittore di modernizzare alcune figure sacre. C'è da dire pero' che questo tentativo sebbene si mostri nel contenuto e nella forma alquanto riuscito, lasca a desiderare dal punto di vista della mole. Sembra che lo scritto sia asciutto in ogni sua parte, tanto da rilasciare al lettore la sensazione di non aver concluso niente o abbastanza poco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Particolare ma pesante, 10-11-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo che il libro sia adatto a chi ama la scrittura di Erri del Luca colma di metafore, filosofia, poesia. Per chi come me ama le storie dirette e una lettura più semplice non sarà tanto affascinante. L'ho trovato complicato e pesante. Ma devo ammettere che Erri De Luca è un signor narratore
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non mi ha detto niente, 29-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Volevo dare una seconda opportunità a de luca ma mi sa che con questo libro ho fatto un'altro salto nel vuoto... Un vuoto profondo! La trama è praticamente "storia", non c'è niente di nuovo, solo un'altro modo per raccontare quello che già altri sanno. La sua scrittura semplicistica non mi attrae particolarmente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 08-08-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Continua il tentativo di De luca nell'interpretare figure bibliche adattandole alla modernità: qui tocca a Mosè, tra le tante figure bibliche che ci ha presentato in altri suoi scritti, questa è forse quella che gli è più congeniale, in cui ritrova la sua anima di scalatore, di solitario sugli abissi ai confini della terra.
Procede lenta la lettura, quasi faticosa, con un ritmo che si adatta al passo di montagna, alla pienezza dei contenuti, e permette la riflessione delle pause.
(Staccava sillabe di soffio seguendo il ritmo di una musica in testa).
Erri si muove con abilità e coraggio nelle traduzioni dell'ebraico, sapendo cogliere con sicurezza significati nuovi, a volte perfino audaci, ma sempre confortanti... E mi è occorso un secondo passaggio su quelle stesse parole per gustarle in maniera più sciolta e piena. Ma val la pena allora tornare su quelle tracce, soffermarsi su certi passi, e andare poi a risentire il ricordo di quella musica della Creazione che improvvisamente si fa silenzio
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 24-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Come ho fatto con altri suoi libri non mi sono fatta prendere dalla foga e l'ho letto lentamente. Lo regalerei senz'altro ad una persona con l'attitudine all'accoglienza e all'ascolto, convinta che possa essere fonte di stimoli intellettuali e sentimentali. Ma. Ma per me che ho letto gran parte di quello che ha scritto De Luca, questo libro rimane una summa. Summa nobile, ma comunque tale. Ho già letto, infatti, questo libro in tanti dei suoi libri precedenti. Questo non significa che sia privo di valore, anzi, ripeto, è denso di suggestioni. Quindi, dipende. Dipende se cercate qualcosa di nuovo nella prosa di questo autore oppure no. Se propendete per la seconda opzione allora leggetelo, è comunque un denso coagulo di parole e di pensiero. Se poi non avete addirittura letto nulla, o poco altro, di De Luca prima di questo titolo, procedete senza indugi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Una bella rilettura di una storia già nota, 08-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Erri de Luca in versione religiosa non è di sicuro il mio preferito, eppure riesce a gettare una luce completamente nuova sul vecchio testamento. Una storia che abbiamo sentito e risentito, i comandamenti che abbiamo letto e maledetto, interpretato a modo nostro - lui li reinterpreta nuovamente, dà loro una forma poetica, li trasforma in doni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 08-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore napoletano si fa sempre apprezzare, e a ragione: l'ultima volta era il peso della farfalla che fa crollare tutto. Ora è ritornato al Libro per eccellenza, la Bibbia, con Mosè sul Sinai. Ma non è solo Mosè che riceve le tavole della Legge, ma tutto il popolo in cammino che vede il dito di Dio imprimere la sua vlontà su pietra. E poi questa continua traduzione letterale, molto bella. Alla fine poi il "testamento" religioso dell'autore, che si può non condividere, ma senz'altro apprezzare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0E disse, 01-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E disse, oltre a essere il titolo del libro di Erri De Luca, rappresenta anche l'attesa del potente messaggio inviato da Dio al suo popolo; un Dio onnipotente, capace di fare e disfare, di benedire o castigare. Il popolo si prepara ad ascoltare e obbedire perché ha scelto e accettato Mosè come profeta e come loro rappresentante. Il racconto di Mosè e della sua storia biblica è esposto da Erri De Luca con dolcezza e semplicità. La sue parole descrivono non solo luoghi, ma anche stati d'animo ed emozioni che danno profondità al personaggio e che lo rendono umano e più vicino a noi. Da non perdere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO