Al Dio sconosciuto

Al Dio sconosciuto

4.0

di John Steinbeck


  • Prezzo: € 8.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di John Steinbeck:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 5 recensioni)

5.0Al Dio sconosciuto, 05-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro sull'amore viscerale per la terra, in un contesto storico che precede la violenta apparizione dei mostri agromeccanici (meravigliosamente descritta in Furore) .
Steinbeck non ha lezioni da impartire; è un contemplatore dell'ostinazione umana, non la difende né l'accusa, la pone sotto gli occhi del lettore nuda e cruda com'è.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Al Dio sconosciuto, 18-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno strano, lento, avvolgente, libro sulla religione. Sul bisogno dell'uomo del contatto con la natura come mezzo per realizzare se stesso, e sulla realizzazione come mezzo per l'interazione con il prossimo. Non una lettura semplice ma tutto sommato consigliata!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Al Dio sconosciuto, 30-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Premetto che di Steinbeck avevo letto molti anni fa La Perla, La Valle dell'Eden, Tortilla Flat, Uomini e Topi. Bellissimi. Andavo quindi incontro ad un autore che avevo amato. Questo libro invece mi ha affascinato al principio, ma via via è diventato opprimente e deludente. Troppe morti, troppe allusioni cui non corrisponde una vera e propria spiegazione, troppi temi lasciati senza sviluppo. Troppe figure che non riescono veramente ad assurgere a simbolo, anche se ci sono le premesse e l'intenzione. La grande quercia muore, Juanito torna, Burton lascia la terra per la città, la siccità incombe, Joseph e Rama diventano adulteri, Elisabeth muore (si sacrifica volontariamente?) Joseph si svena per far tornare la pioggia e la fertilità: i temi sono fortissimi e bellissimi, ma l'epica è un po' strozzata, i personaggi troppo tagliati con l'accetta. Io non ho capito se Joseph è incarnazione del Cristo, oppure se è incarnazione della Natura. E' uno Steinbeck non maturo, con troppa carne al fuoco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Al Dio sconosciuto, 30-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L’evocazione di temi biblici, spesso contaminata da una religiosità pagana misteriosa e quasi magica, caratterizza molta parte della narrativa di Steinbeck, sia per le vicende che tratta, sia per le caratteristiche che imprime ai luoghi e ai personaggi. In particolare, il paesaggio naturale si carica di significati inquietanti, di presagi propizi o infausti, scandendo e talora determinando il decorso degli eventi e le sorti delle persone. Magnifica la traduzione di Eugenio Montale che, pur essendo da alcuni criticata come superata o scarsamente fedele all’originale, imprime al racconto una musicalità e una suggestione straordinarie e tali da costituire un’opera d’arte dentro l’opera d’arte che è già in sé il romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Al Dio sconosciuto, 07-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Grande romanzo, l'autore descrive con forte lirismo e attenzione per il dettaglio il rapporto mistico che si viene a creare tra il protagonista e la sua terra; lo stile mi ha molto impressionato(complice anche l'ottima traduzione di Eugenio Montale).
Ritieni utile questa recensione? SI NO