€ 20.40€ 24.00
    Risparmi: € 3.60 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Dio ha misurato il tuo regno. Una storia transilvana

Dio ha misurato il tuo regno. Una storia transilvana

di Miklós Bánffy

5.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: I coralli
  • Traduttori: Ventavoli B., Boday C.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2010
  • EAN: 9788806198800
  • ISBN: 8806198807
  • Pagine: 700

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Nell'Ungheria di inizio novecento le crisi politiche si succedono: l'equilibrio della monarchia austroungarica è sempre più precario, l'instabilità sta portando il Paese al collasso e l'aristocrazia, che fino ad allora ha retto i destini dello Stato, dimostra tutta la sua inettitudine. Attraverso gli occhi dei tre protagonisti - il giovane conte Bàlint Abàdy, che è appena tornato da una missione diplomatica all'estero per assumere un ruolo di alta responsabilità politica; suo cugino Làszló Gyeröffy, un artista promettente; e la sua amica Adrienne Miloth, una sposa infelice - il romanzo rivela al lettore gli avvenimenti politici e sociali che portarono alla caduta dell'Impero. Grandi battute di caccia, balli sontuosi, duelli, corse a cavallo, banchetti, fortune dilapidate al tavolo da gioco, sono lo sfondo di questo appassionante e profetico romanzo: il perfetto ritratto di una classe sociale che era in procinto di scomparire per sempre. Scritto negli anni Trenta e prima parte di una trilogia, "Dio ha misurato il tuo regno" è pervaso da un profondo senso di smarrimento e di perdita che accomuna i protagonisti, tutti a loro modo "senza qualità", ma al tempo stesso insoddisfatti della propria esistenza; l'Ungheria nel suo complesso, che anche per proprie colpe si sta ormai lasciando alle spalle i decenni di maggiore ricchezza per avviarsi verso una lunga fase di decadenza; e la Transilvania in particolare che dovrà fare i conti con gli imprevedibili sviluppi della politica.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Un libro che appaga la voglia di una buona lettura, 28-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La vicenda è ambientata tra la Transilvania e Budapest all'inizio del 20. secolo, il periodo che vede il lento ma inesorabile disgregarsi dell'impero austro-ungarico. Ed è davvero un romanzo d'altri tempi, in grado di far immergere completamente il lettore in un'atmosfera belle époque con bellissime descrizioni di personaggi, balli, battute di caccia, amori contrastati, aspirazioni deluse... Il quadro storico-politico è forse fin troppo dettagliato e a volte la lettura è meno scorrevole ma vale assolutamente la pena di leggersi anche queste parti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0A quando i prossimi due volumi della trilogia?, 29-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un Romanzo con la R maiuscola, come se ne trovano pochi. Coinvolgente nella trama che intreccia le storie parallele di parecchi personaggi, stile curato ed elegante, splendide descrizioni di luoghi e persone... l'autore è stato definito il Tolstoj della Transilvania e credo che Tolstoj sia proprio lo scrittore che viene in mente nel seguire le vicende dei protagonisti sullo sfondo di un'Ungheria alle soglie del primo conflitto mondiale.

Un unico errore a mio avviso è stato commesso dall'editore. Il riferimento alla Transilvania unito dalla cupa figura femminile in copertina, può indurre in errore l'acquirente e spingerlo a credere che si tratti di una storia di vampiri. Il che può da una parte essere una mossa piuttosto astuta... con il mercato che si apre alle giovanissime fans di Stephenie Meyer, ma può causare nelle stesse grosse delusioni quando si rendessero conto dell'errore.
D'altra parte è possibile che qualcuna di queste giovanissime invece di chiudere e mettere da parte il libro una volta capito che di vampiri neanche l'ombra, continui nella lettura e ne resti avvinta. L'astuta politica editoriale si trasformerebbe dunque in un'azione meritevole.
A quando i prossimi due volumi della trilogia?
Ritieni utile questa recensione? SI NO