€ 8.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

Dico tutto. E se fa caldo gioco all'ombra

di Antonio Cassano, Pierluigi Pardo

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Rizzoli
  • Data di Pubblicazione: novembre 2008
  • EAN: 9788817027700
  • ISBN: 8817027707
  • Pagine: 187
  • Formato: rilegato
Il talento più splendente e controverso del calcio italiano era già un idolo per tutti, nei vicoli di Bari Vecchia, dove è nato. Perché il mondo lo scoprisse ha però dovuto aspettare una sera di dicembre del 1999, quando, grazie a un gol rimasto impresso nella memoria di molti (di sicuro in quella degli interisti), ha stupito per la prima volta. Non aveva ancora compiuto diciotto anni. Da quel giorno è diventato ricco, famoso, pure piuttosto bello (lo dice lui...), ma non è mai cresciuto. Antonio Cassano è ancora e per sempre Peter Pan. Colpi di genio e autogol clamorosi, una linea mai retta verso il futuro, grandi esaltazioni e depressioni folli, maglie tirate in faccia, litigi, fughe e magie. In questo libro, nove anni dopo quel colpo di tacco, guarda per la prima volta dietro e dentro di sé. Racconta i diciassette anni di povertà, i nove di ricchezza, gli allenatori, le donne, il cibo, le Ferrari, gli amici, pochi ma fidati, e gli obiettivi che ha in testa: la felicità prima di tutto, quella che non si misura dal numero degli scudetti vinti. Dice tutto a voce alta, con le mani che per una volta non sono davanti alla bocca per evitare l'occhio spietato delle telecamere. Pagine di fronte alle quali vi sorprenderete: distanti da calcoli, perbenismo, banalità e compromessi, piene di un'umanità vitale e intensa, sincere e autoironiche fino allo sberleffo liberatorio e rivelatore.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Comico, 13-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Antonio Cassano come non lo avete mai letto. Dice proprio tutto. Qui racconta,grazie all'ausilio del suo amico giornalista e inviato Sky Pieluigi Pardo, gli ambienti baresi in cui è cresciuto, gli amici di sempre e i rapporti mai idilliaci con i suoi allenatori e compagni di squadra. Ciò che colpisce è la sua spontaneità, si confessa senza mezzi termini. Il linguaggio è diretto ed essenziale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO