€ 12.42€ 12.55
    Risparmi: € 0.13 (1%)
Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativiMetti nel carrello
Diario di scuola

Diario di scuola

di Daniel Pennac

3.5

Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativi
  • Editore: Loescher
  • Data di Pubblicazione: 2009
  • EAN: 9788820120375
  • ISBN: 8820120372

Cerchi i libri per la scuola?
Consulta subito la lista dei testi adottati nella tua classe!


Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Diario di scuola acquistano anche Mi piace... l'estate. Per la Scuola elementare vol.3 di Claudia Battisti € 7.42
Diario di scuola
aggiungi
Mi piace... l'estate. Per la Scuola elementare vol.3
aggiungi
€ 19.84

I libri più venduti di Daniel Pennac:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Diario di scuola e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 21 recensioni)

5.0Da imparare a memoria!, 12-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo per tutti: per gli insegnanti e per gli alunni; per i somari e per i secchioni; per chi ama leggere e per chi è in guerra con i libri. Un libro che non può assolutamente mancare nella vostra piccola o ampia biblioteca. Ho amato profondamente questo romanzo, a tratti ironico e commovente, in cui Pennac, col suo stile colto e raffinato, ha saputo sapientemente tracciare un'immagine quanto mai realistica del mondo della scuola vista con gli occhi di un insegnante "ex somaro". Certo, ad alcuni la sua idea dell'insegnamento potrà apparire utopica, ma d'altronde... Perchè rinunciare al sogno di una scuola fondata sull'amore?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un libro da leggere... E rileggere!, 31-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho riletto recentemente questo libro imperdibile di Pennac: utile soprattutto a chi vive in prima persona il mondo della scuola, ma anche a tutti coloro che desiderano veramente comprendere i giovani e non soltanto giudicarli, educare e non stroncare qualsiasi forma di espressione. Pennac ha dimostrato di essere non solo, e forse neppure principalmente, uno scrittore, ma un grande insegnante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Diario di scuola, 28-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che sembra scritto apposta per chi frequenta o ha a che fare con il mondo della scuola.
Scritto con un pizzico di ironia e toni divertenti, ma esprime soprattutto la saggezza e l'esperienza dell'autore sul mondo della scuola.
Il fatto "curioso" e più insolito, è il fatto che Pennac scelga di porre l'amore e l'attenzione totale verso i ragazzi al centro delle relazioni insegnante-studente: un concetto che sembra scontato ma che nella realtà probabilmente non lo è...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La scuola da vari punti di vista, 27-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che dovrebbe essere letto da studenti, insegnanti e genitori. Mette a confronto gli alunni meno volenterosi con gli insegnanti introducendosi anche nelle tematiche familiari. Molti insegnanti dovrebbero prendere esempio da lui. Un libro molto facile da leggere ed anche molto corto. Ottimo per una leggera lettura estiva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Storia Scolastica, 24-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Pennac cerca di far luce su uno dei personaggi scolastici: l'asino. Il libro si dirama tra la sua storia di studente e quella di altri ragazzi che ha incontrato durante la sua esperienza di insegnante. Il libro, pur piacevole, a tratti è ingarbugliato e si fafatica a stare dietro alle idee dello scrittore
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non consigliato, 20-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro a mio parere poco interessante, con uno stile narrativo poco piacevole. Il racconto sulla scuola da parte dell'autore risulta poco coinvolgente senza mai lasciare spazio a intermezzi ironici che possano distaccare il lettore dal tema principale. In definitiva una lettura sconsigliata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Diario di scuola (Pennac), 23-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dovrebbe essere d'obbligo per i futuri insegnanti e per chi dall'ambiente scolastico è sempre rimasto deluso. Pennac è uno scrittore colto, sottile e acuto. E non delude, soprattutto quando parla di questo argomento così attualmente spinoso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Diario di scuola, 13-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Differente dai soliti libri che parlano di scuola. Vediamo un Pennac come ultimo della classe... Un asino che poi diventerà professore, un paradosso continuo. Pennac è formidabile e divertente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La scuola secondo Pennac, 09-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
A un occhio distratto potrebbe sembrare un testo autoreferenziale, di un ex insegnante ai colleghi che ancora militano nel complesso mondo dell'insegnamento. Potrebbe sembrare che le tesi di Pennac siano semplicistiche, uno scaricabarile in cui assolvere qualcuno che se ne vuole lavare le mani e condannare chi è troppo facile colpire. In realtà non è così: questo è un libro per tutti, studenti e insegnanti, e quello che Pennac fa è una riflessione acuta e sottile di una realtà dai molti risvolti. Lo stile particolare dell'autore lo porta ad affermazioni talvolta paradossali, che però nascondono verità profonde su cui riflettere, tutti insieme, per comprendere i limiti veri, i problemi autentici che ciascuno insegnante, studente, dirigente scolastico che sia deve aver presente per cercare di aiutare, nel proprio piccolo, alla proficuità di un sistema sempre pronto a crollare sotto i molteplici attacchi cui quotidianamente viene sottoposto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 02-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I futuri insegnanti dovrebbero leggerlo.
Questo libro non è adatto a tutti. Me ne sono resa conto leggendolo. Bisogna capire ciò che Pennac vuole dire, interpretarlo a volte, perché i messaggi che ci lancia attraverso il racconto non sono affatto chiari (in parte dovuto, ahinoi, al suo modo di scrivere, lo stesso degli altri romanzi) . Attraverso le sue esperienze nella scuola, prima da alunno, e poi da insegnante, Pennac cerca di delineare un profilo della scuola oggi. Scuola che comprende anche gli insegnanti, non solo gli alunni. Parla delle pecche di entrambi, cercando, in poche pagine, di parlare di diversi argomenti attinenti al discorso "scuola". Se risulta un po' troppo "perbenista" o superficiale, ciò è dovuto al fatto che della scuola, degli studenti e degli insegnanti, si possa parlare per ore, giorni interi, senza mai esaurire il proprio repertorio, mentre l'autore qui ha dovuto concentrare tutto in un libro troppo breve.
Mi è piaciuto molto. Mi ha dato molto. Per la mia formazione personale e professionale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Diario di scuola, 20-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutti che osannano questo Pennac e io invece l'ho trovato abbastanza deludente. Le vicende narrate strappano qualche sorriso random, ma la storia in sè non ha niente di speciale. E' un libro scritto da un ex insegnante e pensato per altri insegnanti. Da ex studentessa liceale posso dire la mia, basandomi più o meno su esperienze personali: Pennac dà la colpa al "sistema" che ha trasformato gli studenti in "automi", ma è troppo facile giungere a una conclusione del genere. A volte gli insegnanti dovrebbero farsi un esame di coscienza e riconoscere che le lacune dei loro studenti spesso e volentieri sono in stretto rapporto con le lacune della loro stessa formazione professionale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Incolore, 15-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutti che osannano questo Pennac e io invece l'ho trovato abbastanza deludente. Le vicende narrate strappano qualche sorriso random, ma la storia in sè non ha niente di speciale. E' un libro scritto da un ex insegnante e pensato per altri insegnanti. Da ex studentessa liceale posso dire la mia, basandomi più o meno su esperienze personali: Pennac dà la colpa al "sistema" che ha trasformato gli studenti in "automi", ma è troppo facile giungere a una conclusione del genere. A volte gli insegnanti dovrebbero farsi un esame di coscienza e riconoscere che le lacune dei loro studenti spesso e volentieri sono in stretto rapporto con le lacune della loro stessa formazione professionale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Diario di scuola (21)