Diario di una schizofrenica

Diario di una schizofrenica

4.0

di Marguerite A. Sechehaye


  • Prezzo: € 9.50
  • Nostro prezzo: € 8.93
  • Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Un classico della psicoanalisi. Il caso clinico più perturbante e commovente dell'ultimo secolo. Diario di una schizofrenica riferisce l'esperienza vissuta dal malato e mostra tutto ciò che si mascherava dietro le manifestazioni e i sintomi della schizofrenia. Questo libro costituisce un duplice documento. Un documento scientifico giacché è la descrizione del decorso e della cura di una grave malattia mentale: l'apparizione progressiva dei successivi sintomi, le fasi di parziale remissione, le tappe della faticosa normalizzazione, raggiunta attraverso un procedimento psicoterapeutico originale di grande importanza sia teorica che pratica. Ma anche un documento umano: la descrizione della malattia è infatti opera dell'ammalata stessa, Renée, che la racconta come una propria drammatica vicenda spirituale. Si scopre così una vita sentimentale che le apparenze erano ben lontane dal far supporre e che è estremamente ricca d'insegnamenti. "Un'opera poetica", così ha definito questo libro Cesare L. Musatti, "suscettibile di risvegliare elementi nascosti che sono in ognuno di noi".

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Diario di una schizofrenica acquistano anche Corso di informatica. Linguaggio C e C++. Per le Scuole superiori. Con CD-ROM di Paolo Camagni € 22.67
Diario di una schizofrenica
aggiungi
Corso di informatica. Linguaggio C e C++. Per le Scuole superiori. Con CD-ROM
aggiungi
€ 31.60


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 4 recensioni)

5.0Renée, 10-08-2015, ritenuta utile da 9 utenti su 10
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro davvero interessante che ho voluto leggere a tutti i costi nonostante la mia (erronea) convinzione che fosse un malloppone allucinante. Non è affatto così e sono stata ben lieta di averlo letto, perché mi ha insegnato molto e soprattutto mi ha fatto davvero capire cosa mai possa significare veramente essere pazzi, essere schizofrenici. Ce lo dice direttamente la povera Renée, ragazza schizofrenica ma che, grazie all'aiuto della sua analista (la "Mamma"), è riuscita a guarire.
Il libro è suddiviso in due parti, la prima, intitolata "auto-osservazione", è in pratica il diario di Renée suddiviso in sedici capitoli, dall'inizio dei "primi sentimenti d'irrealtà" fino alla sua guarigione mentre la seconda parte, intitolata "interpretazione", tratta e spiega in modo molto chiaro le fasi prima della disgregazione dell'Io e poi quelle della ricostruzione, in pratica ci offre una spiegazione della malattia.
Considerando che il libro che posseggo io è del 1968 l'ho trovato molto attuale e per nulla "vecchio". Davvero un ottimo libro e meravigliose poi le parole di Renée: "Solo coloro che hanno perduto la realtà ed hanno vissuto per anni nel paese inumano e crudele della Luce possono veramente apprezzare la gioia della vita e comprendere il valore inestimabile della comunicazione umana". Quanti di noi "normali" apprezzano realmente la gioia della vita?...Un libro che mi ha insegnato molto, davvero un testo prezioso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Diario di una schizofrenica, 30-05-2011, ritenuta utile da 6 utenti su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro rappresenta un'importante testimonianza dell'esperienza di Renèe, una giovane ragazza sfortunatamente avviluppata nel tunnel di una delle patologie più sfaccettate e disarmanti: la schizofrenia. E' Renèe stessa a raccontarci la sua storia, seguita e guidata dalla sua psicanalista (Marguerite Sechehaye) che trascrive in questo volume le sue osservazioni. Indubbiamente consigliato anche ai non esperti in materia psicologica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Interessante, 30-05-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
Grazie a questo libro ho scoperto cosa significa essere schizofrenici. Si sente spesso questo termine, ma la maggior parte delle volte sbagliamo completamente nel significato. Una storia vera, a volte toccante e a volte inquietante. Un libro rivelazione che può essere interessante anche a chi non si interessa di psicologia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0bello, 08-07-2010, ritenuta utile da 4 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel libro, si tratta proprio di un diario di una ragazza con disturbo schizofrenico che racconta la sua vita nei momenti di lucidità..
Ritieni utile questa recensione? SI NO