€ 9.87€ 10.50
    Risparmi: € 0.63 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Diario del Che in Bolivia

Diario del Che in Bolivia

di Ernesto Guevara

3.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Piccola biblioteca oscar
  • Traduttore: Morino A.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2007
  • EAN: 9788804569213
  • ISBN: 8804569212
  • Pagine: XXXV-249
  • Formato: brossura
Il 7 novembre 1966 Ernesto Guevara giunge nella Sierra andina, in Bolivia, e alla testa di un gruppo di quaranta uomini inizia un'ambiziosa operazione: creare nuclei di guerriglia in tutto il Sudamerica che dovrebbero indurre i contadini a ribellarsi. Da quel giorno, per undici mesi, fino al 7 ottobre 1967 (due giorni prima della morte), tiene un diario che, ritrovato nel suo zaino e pubblicato nel 1968, ha contribuito alla nascita del mito del Che, e resta un importante documento, non solo per la cruda registrazione della vita del guerrigliero, dei suoi sogni e della sua disillusione. Rivivono infatti in queste pagine il coraggio, la determinazione, la coerenza di chi sa battersi per una causa giusta. O forse per un'utopia necessaria.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Diario del Che in Bolivia acquistano anche Critica della ragion pratica e altri scritti morali. Con e-book di Immanuel Kant € 11.20
Diario del Che in Bolivia
aggiungi
Critica della ragion pratica e altri scritti morali. Con e-book
aggiungi
€ 21.07


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Diario in Bolivia, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il contenuto è tutto nel titolo: Ernesto Che Guevara de la Serna nella sua ultima battaglia, in Bolivia.

E' un diario in senso stretto: gli appunti quotidiani di un uomo che scrive a se stesso. Scarni, confusi, disorganizzati, non omogenei, gli appunti hanno tutti i difetti di una scrittura ad uso personale. Ma anche per questo sono più autentici: ci riportano la verità della guerriglia, fatta di piccole scaramucce occasionali, noia, malattie, maltempo, pensieri alti e organizzazione quotidiana della sopravvivenza.

Da leggere per capire l'uomo dietro una delle icone del XX secolo. E, comunque, la maglietta con la scritta Siamo realisti, esigiamo l'impossibile! Continuerò ad indossarla con orgoglio!
Ritieni utile questa recensione? SI NO