Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini

Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini

4.0

di Serena Dandini


  • Prezzo: € 19.00
  • Nostro prezzo: € 8.55
  • Risparmi: € 10.45 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

Serena Dandini è fra le autrici che più hanno sperimentato e innovato il linguaggio televisivo degli ultimi anni, in particolare quello comico e satirico. In questo libro intimo e sorprendente rivela al pubblico un nuovo lato di sé, quello di appassionata di botanica: in fondo, "fare del giardinaggio significa sperimentare all'infinito, e questo è il lato divertente" (parola di Vita Sackville-West). Fra suggestioni letterarie, racconti personali e preziose dritte pratiche, emerge una riflessione ironica e appassionata sulla nostra società, sul nostro rapporto con la natura e con noi stessi. Come dice la stessa Serena: "Non voglio insinuare che questo sia un libro politico; ma se il privato lo era, perché non può esserlo anche il giardinaggio?".

Note sull'autore

Serena Dandini De Sylva, oggi nota come Serena Dandini, è nata a Roma il 22 aprile del 1954. Figlia del conte Ferdinando Dandini De Sylva e di Luigia Pacifici, studia presso il liceo Giulio Cesare dove consegue la maturità classica. Iscritta all’Università La Sapienza di Roma, lascia gli studi a tre esami dalla laurea in Letteratura Anglo-americana. Amica di Renato Zero, frequenta il Piper Club di Roma. Alla fine degli anni Settanta inizia a lavorare per una radio privata e poi, all’inizio degli anni Ottanta, passa alla Rai, dove lavora come autrice e conduttrice per trasmissioni televisive e radiofoniche. Il 1988 è l’anno de “La TV delle ragazze”, trasmissione televisiva di Rai 3 ideata e condotta da Serena Dandini assieme a Valentina Amurri e Linda Brunetta. Dopo questo successo, lavoreranno assieme a molti altri programmi, tra cui “Scusate l’interruzione”, una parodia del “Maurizio Costanzo Show” in onda nel 1990, e “Avanzi”, del 1991. Dopo aver scritto e condotto numerosi programmi televisivi per la Rai, nel 1998 approda a Mediaset, dove conduce lo show “Comici”, in onda in prima serata su Italia 1. Nel 2000 ritorna alla Rai dove conduce il programma satirico “L’ottavo nano”, realizzato da Corrado Guzzanti. Continua a scrivere e a condurre programmi per la Rai, ricevendo anche alcune critiche da parte di alcuni membri del governo, Nel 2012, a causa del mancato rinnovo del contratto con la Rai, passa a La7, dove conduce “The show must go off”.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro -55%

  • Titolo: Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini
  • Illustratore: Pistacchi A.
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Di tutto di più
  • Data di Pubblicazione: maggio 2011
  • ISBN: 8817048674
  • ISBN-13: 9788817048675
  • Pagine: 326
  • Reparto: Politica e società
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 5 recensioni)

4.0Originale!, 21-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro molto curioso!
Adatto a chi fa o non fa giardinaggio, ma comunque ama la bellezza dei fiori.
Non si tratta solo di un libro di giardinaggio, ma anche di storia, arte, letteratura e perfino di politica.
La scrittura è molto piacevole e scorrevole!
E che dire della copertina? E' davvero originale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Bel libro, 03-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Serena Dandini è sicuramente un'appassionata di giardinaggio. Questo è quello che si deduce dalla lettura di questo libro. L'autrice con la scusa del giardinaggio e del mondo che ci gravita attorno, coglie l'occasione per dire la sua su vari temi che le stanno a cuore. Buon libro e ottima idea regalo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere, 10-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo libro che si trasforma in una lettura molto piacevole sin dalle prima pagine. Il tema principale del libro è il giardinaggio. Serena Dandini parla a cuore aperto a tutte quelle persone che avrebbero tanto voluto cambiare il mondo e che invece si sono trovate irretite loro stesse da questo mondo sin troppo arcaico e obsoleto, da situazioni che mai avrebbero pensato di vivere, da indignazioni e condizioni alquanto inaccettabili.
Una lettura che consiglio a tutti... Veramente un libro stupendo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Molto gradevole! , 10-07-2011, ritenuta utile da 7 utenti su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
"E' una lettura dedicata a chi voleva cambiare il mondo e invece si è accorto che è stato il mondo a cambiargli i connotati. " Ok, mi ci ritrovo e ringrazio!
Prima di tutto si respira la stessa aria di "Parla con me", rilassata e rilassante. Poi adoro la verdure, i parchi, i giardini. Persino alcune striminzite piantine del mio balcone che curo amorevolmente. Le note finali - molte quelle rigorosamente sottolineate, perché voglio tenerle ben presenti - sono ricche di spunti molto interessanti. Mi ha fatto piacere scoprire che molti personaggi che amo condividono la mia passione per il giardinaggio. Beh, nel mio caso per ora giardinaggio è una parolona, ma quando avrò più spazio... Come dice Serena "per sua natura il giardiniere è proiettato in avanti. "
Comunque quello che mi ha appassionato di più è il capitolo finale, dove si parla delle teorie di Latouche, Segrè, Rifkin (li adoro tutti) e di un diverso concetto di PIL e di economia. Non lo trovo retorico, né demagogico, né vuotamente buonista, ma molto realistico.
Unico rammarico: la carta utilizzata, molto pesante, quasi patinata. Molto elegante, ma per rendere il messaggio più forte avrebbe dovuto essere carta riciclata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Fra tre e quattro, 03-05-2011, ritenuta utile da 10 utenti su 19
di - leggi tutte le sue recensioni
L'argomento di certo è interessante, almeno per me che sono appassionato - seppur non di giardinaggio in sé per sé - della natura che ci circonda. Racconti di esperienza privata, dritte generiche e tanto altro, l'autrice ci fa riflettere sul rapporto uomo-natura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO