€ 6.25€ 13.90
    Risparmi: € 7.65 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
La democrazia in America

La democrazia in America

di Alexis de Tocqueville

4.0

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: UTET
  • Collana: Classici del pensiero
  • Data di Pubblicazione: novembre 2007
  • EAN: 9788802077147
  • ISBN: 8802077142
  • Pagine: 885
  • Formato: brossura
In America il principio di sovranità popolare non resta affatto nascosto o sterile come in altre nazioni; è riconosciuto dai costumi e proclamato dalle leggi, si estende liberamente e giunge, senza incontrare ostacoli, fino alle sue ultime conseguenze. Se c'è al mondo un solo paese nel quale si possa apprezzare nel suo giusto valore il dogma della sovranità popolare, studiarlo nella sua applicazione alla vita sociale e giudicarne i vantaggi e i pericoli, questo paese è certamente l'America. (Alexis de Tocqueville)

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La democrazia in America acquistano anche Tocqueville e i dilemmi della democrazia di Regina Pozzi € 13.30
La democrazia in America
aggiungi
Tocqueville e i dilemmi della democrazia
aggiungi
€ 19.55

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Un'immagine limpida delle istituzioni americane, 27-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il presente volume, scritto da Alexis de Toqueville e pubblicato tra il 1835 ed il 1840, è una descrizione dettagliata e sistematica delle istituzioni facenti parte dell'allora giovanissima democrazia statunitense, fatta, a seguito di un viaggio, che lo stesso autore intraprese poco tempo prima della sua stesura. In particolare, l'autore non si fermò a dare una visione esclusivamente organica dello stato statunitense, intesa come descrizione dei fondamentali meccanismi delle istituzioni centrali e locali, ma, cercò di soffermarsi, anche, sui valori che hanno fondato la prima democrazia del mondo. Più precisamente, l'autore, nell'incipit del suddetto libro indica come valori, supremi e fondamentali per la vita istituzionale e sociale degli Stati Uniti e dei suoi cittadini, la libertà e l' uguaglianza, protetti e tutelati, per difendere il cittadino, da comportamenti arbitrari e biasimevoli. Devo, inoltre, ricordare il capitolo dedicato alla religione, vista, da Toqueville, come strumento, rispettoso del libero arbitrio, per mezzo del quale i cittadini raggiungono la moderazione dei costumi, la quale permette, di conseguenza, allo Stato di avere un controllo maggiore sia a livello sociale che economico. Un libro che, in definitiva, ci permette di riscoprire, alla radice, i valori fondamentali della democrazia, alcuni dei quali, purtroppo, difficilmente riscontrabili nelle "moderne" democrazie occidentali, sia a livello istituzionale che sociale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO