€ 11.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Demetrio Pianelli

Demetrio Pianelli

di Emilio De Marchi

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici
  • Edizione: 4
  • Data di Pubblicazione: agosto 1994
  • EAN: 9788804392507
  • ISBN: 8804392509
Oppresso dai debiti, Cesarino Pianelli si suicida dando in consegna la sua famiglia al fratello Demetrio, modesto e timido impiegato. Anche la bella cognata Beatrice deve affrontare sacrifici e rinunce che la fanno maturare. Demetrio se ne innamora, ma non osa dichiararsi. Cerca di difenderla dalle attenzioni del capufficio, cosa che gli costa una sospensione e un trasferimento. Però Beatrice finisce con lo sposare il buon cugino Paolino e Demetrio resterà di nuovo solo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Emilio De Marchi:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Una buona descrizione di un pubblico dipendente, 01-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Demetrio Pianelli è il paradigma del dipendente modello che sopporta per pochi soldi le vessazioni del capo ufficio e della vita. Ma anche per questi arriva il momento di ribellarsi e le conseguenze, pur prevedute, sono sopportate con pazienza e remissività. Di puro contorno, a mio avviso, le vicissitudini della cognata e dei nipoti da sistemare dopo il suicidio del fratello Cesarino. Di grande rilievo, invece, la figura della nipote Arabella che troverà apposita collocazione in un successivo romanzo peculiare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un Fantozzi tragico., 07-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
(In letteratura il quotidiano, il realismo della vita di tutti i giorni, è spesso caratterizzato dal fallimento di azioni personali. a partire dagli anni 70/80 dell’ ottocento il realismo della sconfitta verrà attribuito ai poveri, questo tipo di realismo andò a rifugiarsi nelle vite umiliate, il realismo diventa sempre di più dei vinti e non dei personaggi vincitori).
Molto significativa in Italia è l’azione letteraria di Giovanni Verga.
= Questo perchè a quei tempi lo scrittore non aveva accesso all’ambiente borghese/industriale e non conosceva a fondo quel mondo, rimaneva quindi difficile descrivere un quadro sul ceto industriale.
(Il realismo dopo il suo trionfo nell’ottocento, invece di diventare con auspicava Emile Zola, una arte scientifica, un elemento di registrazione, entra in crisi).
Verso la fine dell’ottocento e inizi novecento si diffonde una tendenza di raccontare la psicologia, l’interiorità.
Nasce quindi la figura dell’inetto: caratterizzazione psicologica di colui che non riesce più ad interpretare la realtà, pertanto la crisi del personaggio è riconducibile alla crisi intellettuale dello scrittore.
--> Rientra in questo filone il libro di De Marchi: Demetrio Pianelli <--
(E’ un prodotto medio del Verismo, uscì nel 1890, dieci anni dopo l’affermarsi di Verga e del Verismo).
Il protagonista è un personaggio buono e allo stesso tempo incapace di imporsi nella vita, il quale vive in un ambiente 1) mediocre; 2) burocratico;
: senza avventura.
(Al posto dei pescatori e contadini dei romanzi di Verga, c’e’ il ceto medio).
[una vita con nulla di epico. Significativo è il suo canarino in gabbia che simboleggia la sua condizione esistenziale.
Gli unici due personaggi positivi sono il protagonista e la sua piccola nipotina, l’unica che riesce a capire il suo povero zio].
Demetrio e’ una persona che non ha una vera gioia, vive facendo dei sacrifici per lui e per tutti, gli unici momenti felici sono quando lui passa il tempo con i nipoti.
Molti dei punti che caratterizzano il romanzo sono ricorrenti nella letteratura verista: c’è una forte insistenza nel descrivere dettagli economici, il verismo più maturo è più attento alle fonti materiali dell’esistenza: stipendi, sacrifici per arrivare a fine mese.
Il denaro e’ protagonista in questa letteratura, i soldi diventano parte centrale dell’esistenza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO