€ 19.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La decima sinfonia

La decima sinfonia

di Joseph Gelinek

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Omnibus
  • Traduttore: Rolla E.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2009
  • EAN: 9788804591498
  • ISBN: 8804591498
  • Pagine: 359
  • Formato: rilegato
Ronald Thomas, un celebre quanto controverso direttore d'orchestra, avrebbe ricostruito sulla scorta di una serie di bozze e frammenti il primo movimento della Decima sinfonia di Ludwig van Beethoven. Egli stesso ne dirigerà la versione orchestrata, che verrà presentata per la prima volta in occasione di un concerto privato a Madrid di fronte a pochi privilegiati. Tra loro vi è Daniel Paniagua, trentacinquenne ricercatore all'università Carlos IV, incaricato dal direttore del dipartimento di Musicologia di "spiare" per suo conto il lavoro dell'eccentrico direttore d'orchestra. All'ascolto, tuttavia, Daniel ha il sospetto che quella eseguita non sia una semplice successione di frammenti ricuciti insieme, bensì un'opera compiuta di rivoluzionaria bellezza che porta integralmente l'impronta del genio di Bonn. Se così fosse, vorrebbe dire che Thomas ha scovato il manoscritto originario della Decima sinfonia. In questo caso non solo verrebbe restituito all'umanità un capolavoro dalla formidabile carica innovativa, ma ci si troverebbe anche di fronte a una scoperta di valore inestimabile. Le supposizioni, tuttavia, si trasformano in orrore quando il mattino seguente il noto musicista viene trovato decapitato. Unico indizio: uno spartito tatuato sulla testa che parrebbe nascondere un messaggio in codice. Quello che ancora nessuno sa è che la risposta al mistero della Decima sinfonia potrebbe risiedere in un amore proibito dello stesso Beethoven, rimasto segreto per secoli.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Bravo!, 27-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Prema della moda degli scrittori svedesi c'è stata quella degli scrittori spagnoli...
Ed anche qui luci ed ombre, anzi veramente poche luci!
Questo libercolo da ombrellone si può salvare per la trama (leggerina) ma soprattutto per le gradevoli notizie su Beethoven che rendono piacevole la lettura, proprio perchè non è uno sfoggio di cultura dell'autore.
D'altronde è un musicologo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO