€ 20.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il decameron

Il decameron

di Giovanni Boccaccio


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici
  • Edizione: 6
  • A cura di: V. Branca
  • Data di Pubblicazione: marzo 1995
  • EAN: 9788804400868
  • ISBN: 8804400862
  • Pagine: 1344
Punto di confluenza di grandi correnti culturali e popolari, il "Decameron" rappresenta nella nostra letteratura il sommo modello di lingua discorsiva e di stile prosastico. Un'opera che testimonia la completa e immediata adesione del Boccaccio a una visione realistica e moderna della vita, a una nuova etica non più trascendente ma immanente e individualistica, in breve a quell'insieme di valori tutti umani e terreni propri della civiltà trecentesca. Di tale età comunale e signorile, tramonto del Medioevo e alba di una nuova epoca, il Boccaccio fu protagonista entusiasta e appassionato.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 14 recensioni)

4.0Bello e difficile, 20-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo, davvero bellissimo. Ma difficile, proprio difficilissimo.
E' scritto in un italiano neanche troppo ricercato, ma comunque vecchio di seicento anni o più... E questo alla lettura rende tutto più complicato. Le storie però sono bellissime, a partire dall'avventura di Chichibio fino ad arrivare a Nastagio degli Onesti e ai suoi fantasmi, e perchè no, anche a Calandrino.
L'opera è divisa in giornate che contengono dieci brevi storie a tema l'una... Forse è questo che rende la lettura piacevole nonostante il linguaggio complesso: le storie nascono e muoiono nell'arco di un paio di pagine, e il lettore può apprezzarle così al meglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Per sfuggire alla peste, 05-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un gruppo di 10 ragazzi, tra cui sette donne e tre uomini, decidono di sfuggiare alla peste nera che colpì Firenze nel 1347, rifugiandosi presso dentro le mura di un casolare fuori città. Durante il loro soggiorno i giovani raccontano, a turno, delle novelle, delle storie, di diversi e variegati argomenti. Singolare il tema, particolari i vari aspetti umoristici, ed erotici che l'autore fa toccare ai giovani che parlano. Molto interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Dieci giornate da non perdere!, 03-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Giovanni Boccaccio ambienta il suo decameron (dieci giornate) nel contesto storico dell'epidemia di peste del 1348 a Firenze, una raccolta di storie che i protagonisti si scambiano nella campagna fiorentina come fuga e rifugio dalla contaminazione fisica e psicologica del morbo. Racconti che servono ad allietare che allegeriscono le giornate e si concludono poi con un ristoro all'aperto, abbiamo la novelle di Ser ciappelletto quella di Fra Cipolla e tante altre ognuna sconvolgente per la sua attualità e per la sua morale che non stride assolutamente nella società postmoderna. Boccaccio è innovativo nel suo genere rivaluta la figura femminile e da voce ai suoi protagonisti, una raccolta di novelle che si possono leggere singolarmente in momenti differenti della nostra vita per allietarci e distrarci dalla consuetudine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Decameron, 06-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia del Decameron la conosciamo tutti o quasi. Qui mi preme fare notare la buonissima edizione mondadori, molto ricca di note e ben commentata (le note si riferiscono anche a termini desueti per l'italiano corrente, che vengono quindi spiegati tramite sinonimi più "attuali"), un'unica pecca: le note non sono subito sotto alla parola cui si riferiscono, ma sono poste nel secondo volume del cofanetto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Grandioso!, 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come non amarlo? Alla base della narrativa italiana moderna, poliedrico, ricco di personaggi che rispecchiano quell'italianità che tante volte si è cercato di rappresentare e che era nel nostro DNA, a quanto pare, visto che Boccaccio la dipinge ben prima dell'Unità d'Italia. Un vero capolavoro che ha ispirato molti autori letterari e sceneggiatori moderni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il maestro novelliere, 09-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sette fanciulle e tre giovani uomini si riuniscono in una villa di campagna, lontani dal pericolo del contagio della peste fiorentina, e, per trascorrere il tempo, si dilettano raccontando delle novelle. Questi racconti hanno varia natura e vari toni e delineano un mondo che è quello della borghesia fiorentina del Trecento, nella sua ipocrisia, nei suoi aspetti più nobili e in quelli più ipocriti. I toni sono molto vari e offrono un ottimo esempio delle potenzialità del volgare fiorentino come lingua letteraria in prosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un classico, 19-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Che non può mancare nella libreria di ognuno. Belle novelle che trattano vari temi, dai più divertenti, a quelli d'amore, a quelli con un fine tragico. Corredato da un'introduzione ottima a cura di Vittore Branca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Decameron, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' la raccolta di novelle più bella della storia, che unisce comico e tragico grazie al talento ironico di Boccaccio: è un conoscitore della natura umana, proprio quando racconta le situazioni più assurde e blasfeme.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0bellissimo libro, 14-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
è uno dei testi del medioevo che poco annoia. i temi trattati sono i più svariati.
è composto da 2 testi e presenta all'inizio la vita e le opere di Boccaccio. ha inoltre una sezione dedicata a una sorta di recensione scritta da Branca per meglio capire quello che è il filone logico delle novelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0bravo giò, 26-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
amo poco il periodo, mi trasporto più verso i sonetti che per la prosa e nonostante questa opera sia famosissima non mi piace tanto. Non posso però non evidenziare la grandiosità stilistica di Boccaccio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Massima espressione della nostra letteratura, 21-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei più belli tra i capolavori della letteratura italiana, il libro è scritto tramite una forma di italiano arcaica. L'opera comunque può essere letta anche da coloro che non sono in grado di interpretare il testo e risalire al significato dei termini e delle espressioni in disuso, poichè il cofanetto comprende oltre al Decamerone vero e proprio, un altro volumetto che raccoglie le note di commento al racconto.
Il cofanetto e le copertine dei 2 libri sono ben curati dal punto di vista grafico e i testi sono stati stampati su carta reciclata nel pieno rispetto dell'ambiente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0il migliore scrittore del 300, 27-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
sinceramente rispetto ai suoi contemporanei(Dante e Petrarca)è il meno noioso,Non credo sia un libro da leggere per piacere ma per imposizione,ma nonostante cio ci sono delle novelle carine con una bella storia e una morale da ricavare.Seppur utilizza il fiorentino del 300 è scorrevole nella lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il decameron (14)