Danze dall'inferno

Danze dall'inferno

3.0

 


  • Prezzo: € 17.50
  • Nostro prezzo: € 14.87
  • Risparmi: € 2.63 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 15 beenz o più.   Scopri come

In sintesi

L'antologia riunisce i racconti di alcuni dei più brillanti e noti autori americani di narrativa young adult. Nella raccolta si incontrano storie horror, cacciatori di vampiri, fantasmi sospesi tra due dimensioni e ragazzi dotati di poteri soprannaturali. Nel racconto di Stephenie Meyer la sera del ballo della scuola diventa lo scenario di uno scontro tra i mortali e un antichissimo demone biblico che, dietro le mentite spoglie di una fanciulla, porterà terrore e scompiglio. I lettori verranno così trascinati in un mondo arcano dove nulla è come appare, e ogni elemento rivela un nuovo, inaspettato volto dell'orrore.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Danze dall'inferno acquistano anche Breaking dawn di Stephenie Meyer € 11.05
Danze dall'inferno
aggiungi
Breaking dawn
aggiungi
€ 25.92

Prodotti correlati:


Dettagli del libro

  • Titolo: Danze dall'inferno
  • Traduttori: Adami S., Fusari L., Marmugi C.
  • Editore: Fazi
  • Collana: Lain
  • Data di Pubblicazione: Aprile 2009
  • ISBN: 8876250565
  • ISBN-13: 9788876250569
  • Pagine: 263
  • Reparto: Narrativa > Narrativa horror e gotica
  • Formato: rilegato

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Danze dall'inferno e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (2.8 di 5 su 18 recensioni)

2.0Danze dall'inferno...Brevi!, 27-10-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di F. Stella - leggi tutte le sue recensioni

Una raccolta di storie, alcune carine, ma che non finiscono... Forse è questo il senso del libro, lasciare a chi legge la possibilità di immaginarsi il finale. A me, però, non ha convinto e devo dire che l'ho acquistato solo perché vi era all'interno una storia scritta dalla Meyer. Non credo che lo consiglierei.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


2.0Sulla scia di Twilight, 24-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di A. Grohovaz - leggi tutte le sue recensioni

Storie fantasy brevi, spesso non conclusive, scritte da autori diversi. Alcune carine, altre pessime.
In linea generale ho trovato i racconti piuttosto banali e sbrigativi. Hanno giocato tutto sul nome della Meyer, sullo stile della copertina nera lucida con in mezzo il fiore bianco per richiamare Twilight. In realtà vale ben poco e con quel libro non ha nulla a che fare.


Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Brevi racconti., 03-02-2012
di A. Marotta - leggi tutte le sue recensioni

Si tratta di una raccolta di brevi racconti horror-fantasy, e vi confesso che ho comprato questo libro perchè fra gli altri spiccava il nome della Meyer... In realta sono rimasta un pò delusa, non avevo il tempo di immergermi in una storia che già era finita. Penso che alcuni di questi racconti fossero meritevoli di essere approfonditi in storie più lunghe e complete, compreso quello della Meyer.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


1.0Danze dall'inferno, 17-07-2011
di A. Marcelli - leggi tutte le sue recensioni

Pessima operazione commerciale, come giustamente riportano alcuni commenti. Sfrutta il filone lanciato dalla saga di Twilight senza nasconderlo, in questo senso la copertina è un vero specchietto per le allodole! I racconti sono secondo me inconsistenti, anche se un paio (per esempio IL MAZZOLINO) forse avrebbero potuto essere approfonditi... Il racconto di Stephenie Meyer tra non mi è sembrato un prodigio.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Niente di chè..., 14-07-2011
di M. Margagliotti - leggi tutte le sue recensioni

Racconti carini ma non particolarmente coinvolgenti, con Twilight la Meyer ha dato "il via libera" ad un genere letterario che fino ad ora non aveva avuto moltissimo spazio, adesso si legge sempre più spesso di fate, streghe, vampiri ed altre figure mitologiche.
Questi racconti non lasciano niente, non incuriosiscono molto, carini da leggere ma non tanto da portarmi a cercare altri scritti degli stessi autori.


Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


2.0Deludente, 19-05-2011
di S. Carrara - leggi tutte le sue recensioni

Mi aspettavo qualcosa di più da questo libro! La trama si divide in cinque storie sempre legate al mondo fantasy: fantasmi, vampiri, ragazzi soprannaturali legate tutte dallo stesso romanticismo che ha caratterizzato Twilight. Un pò stancante, è ora che la Meyer punti su qualcosa di più originale!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


5.0Mi è piaciuto molto! , 29-03-2011
di T. Righi - leggi tutte le sue recensioni

Questo libro è ancora uno dei generi che si aggiunge ai miei generi preferiti. Uno di quello di cui non ti stanchi mai! Mi piace leggerli lentamente anche per non perdere il filo del discorso. La scrittrice della saga di Twilight era ovvio che mi sorprendesse ancora con questo suo genere! Consigliato!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


5.0Carino, 17-03-2011
di L. Vassallo - leggi tutte le sue recensioni

Raccolta di racconti interessante! Hanno collaborato nella scrittura di questo libro delle brave autrici di romanzi per ragazzi, e il risultato si vede. Le storie sono molto graziose e si lasciano leggere facilmente, talvolta ispirano romanticismo, altre volte danno un po' i brividi. Ma è questo il bello!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Raccolta, 03-03-2011
di A. Caparvi - leggi tutte le sue recensioni

Ci si sarebbe potuti aspettare di più da questo libro, che sembra voler sfruttare l'onda dell'apprezzamento delle storie romantiche sui vampiri, dello stile Twilight, ma che risulta essere una mediocre raccolta di racconti. Il racconto della Meyer è l'unico che possa essere definito discreto.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Danze dall'inferno, 17-02-2011
di E. Simi - leggi tutte le sue recensioni

Un titolo insensato per una raccolta di storie che hanno come teme i balli di fine anno. Il problema principale però è che le uniche storie decenti sono quella della Meyer, il cui nome spicca insensatamente in copertina, e la Harrison. Si salva anche quello di Michele Jaffe, ma gli altri sono da dimenticare.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO