Danny l'eletto

Danny l'eletto

4.5

di Chaim Potok


  • Prezzo: € 18.60
  • Nostro prezzo: € 17.48
  • Risparmi: € 1.12 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

A Brooklyn, negli anni della seconda guerra mondiale, due ragazzi, Reuven Malter e Danny Saunders, s'incontrano sul campo di baseball nel corso di una partita che presto assume i connotati di una guerra santa. Entrambi ebrei, Danny e Reuven appartengono a due diverse comunità religiose, che da sempre si guardano con sospetto e diffidenza. Reuven, figlio di uno studioso del Talmud, è quello che Danny, chassid intransigente, definisce sprezzantemente un "apicoros", cioè un eretico, che ha l'ardire di profanare la lingua sacra studiando le materie scolastiche in ebraico anziché in yiddish. La ferita che Danny infligge a Reuven durante la partita è anche una ferita simbolica, di sfregio e di sfida, e insieme la cerniera narrativa che consente a Potok di mettere a confronto due modi di concepire la fedeltà alla tradizione e di vivere l'esistenza. La scrittura di Potok riluce soprattutto nell'ascolto che riesce a prestare a quegli immensi silenzi famigliari, gonfi di tensione, che legano biologicamente i padri ai figli; antichi linguaggi muti che "dicono più col silenzio che con le parole di una vita intera", perché "le parole sono crudeli, nascondono il cuore, il cuore che parla per tramite del silenzio".

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Danny l'eletto acquistano anche Un sacchetto di biglie di Joseph Joffo € 8.46
Danny l'eletto
aggiungi
Un sacchetto di biglie
aggiungi
€ 25.94

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Danny l'eletto e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.3 di 5 su 4 recensioni)

4.0Un'amicizia, 25-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una vera e propria rivelazione! Nella Manhattan della seconda guerra mondiale, due adolescenti ebrei, ma appartenenti a comunità diverse e in competizione, diventano compagni nel più classico e contemporaneamente eccentrico dei modi: su un campo da baseball. Al di là dell'interesse per l'ambiente storico, e per una religione così singolare (dal mio punto di vista, almeno) come il chassidismo, questo romanzo è il canto di un'amicizia, concepita nel più puro dei significati, ben distante dal modo in cui viene normalmente interpretata ai nostri giorni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Danny l'eletto, 01-06-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Pensavo che non fosse il mio genere, questasorte di bildungroman ebraico. Eppure mi ha conquistato, non solo per la profonda storia di amicizia e di affetti tra padri e figli, per i silenzi cercati o non voluti, la ricerca del senso della vita con il cuore o con la mente, ma anche per la curiosità suscitata dagli ambienti chassidici e dalla loro storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Danny l'eletto, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di due ragazzini ebrei americani, della loro amicizia, del rapporto coi rispettivi padri, della loro crescita e maturazione. Attraverso le figure paterne viene fuori un confronto tra la cultura ebraica ortodossa e quella più progressista,ma è sicuramente l'umanità dei quattro protagonisti a rendere la lettura coinvolgente ed emozionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo, 27-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro che all'inizio fa fatica ad ingranare, però una volta che si è immersi nella storia non si riesce a staccarsene fino alla fine. E' la storia di due ragazzi simili ma anche profondamente diversi, e di due padri. E' uno spaccato della vita delle comunità ebraiche americane degli anni della seconda guerra mondiale, ed in particolare degli chassidim, senza giudizi e senza false moralità. Bello, da leggere assolutamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO