€ 8.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Cuore di pietra

Cuore di pietra

di Sebastiano Vassalli

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Sono storie piccole e grandi: vicende d'amore e di sangue, le prime biciclette, la Grande Guerra, gli scandali e i pettegolezzi, la nascita del fascismo, avventure d'alcova, la guerra civile, l'abbandono del sogno di una società migliore, fino agli anni più recenti: la modernizzazione, l'immigrazione dal sud, le speculazioni, la malavita...

Note su Sebastiano Vassalli

Sebastiano Vassalli è nato a Genova il 24 ottobre del 1941 da padre lombardo e madre toscana. Poco dopo la sua nascita la sua famiglia si trasferisce a Novara. Dopo il diploma di maturità, Sebastiano si iscrive all’università. Frequenta la facoltà di Lettere dell’ Università di Milano, dove consegue la laurea con una tesi dal titolo “La psicanalisi e l’arte contemporanea”, discussa con il professore Cesare Musatti. Tra gli anni Sessanta e Settanta Sebastiano Vassalli si dedica all’insegnamento e alla ricerca artistica, aderendo alla Neoavanguardia e prendendo parte al Gruppo 63. Ha iniziato a scrivere romanzi proprio durante gli anni Sessanta. La sua scrittura si distingue per l’approfondita ricerca storica. Molte sue opere sono ambientate nel novarese, territorio da lui amato. Sebastiano Vassalli ha collaborato e collabora con alcuni importanti quotidiani italiani, tra cui la Repubblica, La Stampa e il Corriere della Sera.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Sebastiano Vassalli:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Cuore di pietra e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Cuore di pietra, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
A Vassalli decido di destinare quattro, grato a lui per come è capace di raccontarmi le cose: con quell'italiano curato e piano, semplice e potente come una culla, rassicurante ma sorprendente come il passito con la cioccolata fondente, come una carezza dopo la passione, come un invito a cena da un amico caro la sera in cui mi sento solo, come le lacrime senza perchè. Eccole, quelle di stasera. Per la casa di questo libro che assiste alle storie e alla Storia, per quel suo disfarsi indifferente ma sofferente, per quell'umanità troppo vera che, con fatica, è capace di produrre il nulla.
Ritieni utile questa recensione? SI NO