€ 15.98€ 17.00
    Risparmi: € 1.02 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Cosa tiene accese le stelle. Storie di italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro

Cosa tiene accese le stelle. Storie di italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro

di Mario Calabresi

4.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Cosa tiene accese le stelle, di Mario Calabresi, mette a confronto due diverse epoche della storia d'Italia, il tempo in cui sono vissuti i nostri genitori con il presente, caratterizzato da un sentimento dilagante di sfiducia e di totale mancanza di prospettive. L'autore racconta di come oggi si idealizzi il passato, cogliendone gli aspetti più piacevoli e tralasciando le difficoltà, con un atteggiamento nostalgico che porta ad accentuare il pessimismo che segna i nostri giorni. Il ritornello che imperversa nella società recita il luogo comune del "si stava meglio quando si stava peggio" e i bei tempi passati non torneranno più. In realtà, sostiene l'autore, il problema è che, non trovando un modo per affrontare le sfide del presente, si rispolvera la gloria di un passato in cui, contrariamente a quanto si creda, non tutto era facile e scontato, ma la speranza nel futuro, le ambizioni e la capacità di sognare, hanno reso possibile lo sviluppo e il progresso. E proprio questi sentimenti del passato sono necessari per affrontare il presente, sostituendo il fatalismo, la sfiducia e il nichilismo, con la speranza e con la voglia di credere nel futuro. Per riprendere coraggio e trovare nuovo ossigeno per affrontare la sfida, l'autore compie un viaggio nella memoria, nel vissuto del nostro paese, attraverso le storie di scienziati, imprenditori, artisti e persone comuni, per comprendere che, se ce l'hanno fatta loro, possiamo farcela anche noi. Il presente, paralizzato dallo sconforto, non deve aver nostalgia del passato, ma prenderne esempio per trovare lo slancio necessario a superare il buio. La fiducia, per tornare a coltivare le proprie passioni, per ritrovare la forza di lottare per il benessere, per ottenere la libertà, passando attraverso la volontà. La strada esiste, e Mario Calabresi, con Cosa tiene accese le stelle, ce la indica.

Note su Mario Calabresi

Mario Calabresi è nato il 17 febbraio del 1970 a Milano. All’età di due anni, il padre, il commissario Luigi Calabresi, viene assassinato. Studia presso l’Università Statale di Milano, frequentando il corso di laurea in Giurisprudenza e poi quello di Storia. Successivamente, si iscrive all’ Istituto Carlo de Martino di Milano, dove segue un corso di formazione per diventare giornalista. Inizia a lavorare nell’ambito del giornalismo nel 1998. Prima è all’ANSA in qualità di cronista parlamentare, poi passa alla redazione politica de la Repubblica. Il suo ingresso a La Stampa avviene nel 2000, ma, in un primo momento, vi resta solamente per due anni. In questo periodo, come inviato speciale, racconta gli attentati dell’11 settembre 2001. Nel 2002 ritorna presso la redazione de la Repubblica, prima in qualità di caporedattore centrale vicario e poi, dal 2007 al 2008, come corrispondente da New York, dalla cui sede racconta le elezioni presidenziali statunitensi del 2008. Poco dopo, nell’aprile del 2009, viene richiamato presso la redazione de La Stampa, dove, a soli 39 anni, viene nominato direttore, in sostituzione di Giulio Anselmi, il quale lascia il posto per passare alla presidenza dell’ANSA. E’ stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti. Nel 2002, insieme a Francesca Senette e Andrea Galdi, ha ricevuto il premio Angelo Rizzoli di giornalismo, nel 2003 ha ricevuto quello intitolato a Carlo Casalegno e nel 2011 gli è stato assegnato il Premio E’ giornalismo. E’ autore di alcuni romanzi di successo: “Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo” (2007), “La fortuna non esiste. Storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio di rialzarsi” (2009), “Cosa tiene accese le stelle”(2011). E’ sposato con la nipote di Natalia Ginzuburg, Caterina, con la quale ha due figlie gemelle. 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Cosa tiene accese le stelle. Storie di italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro acquistano anche Piccoli passi possibili. Chiara Corbella Petrillo: la parola ai testimoni   € 11.40
Cosa tiene accese le stelle. Storie di italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro
aggiungi
Piccoli passi possibili. Chiara Corbella Petrillo: la parola ai testimoni
aggiungi
€ 27.38


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 18 recensioni)

4.0Ottimismo e impegno, 21-10-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Con una scrittura scorrevole e un tono familiare, l'autore racconta storie del passato mettendo a confronto il meglio e il peggio del secolo scorso con il tempo attuale. Il libro è ricco di spunti di riflessione, di interviste da ricordare, di parole e pensieri per rivalutare il futuro e guardarlo da un punto di vista più maturo, considerando il nostro passato.
Le stelle sono la speranza che ha dato coraggio nei tempi difficili del passato, e che deve continuare ad essere uno sprone anche per il futuro.
Sembra proprio che l'autore si sia assunto l'impegno di instillare ottimismo e buona volontà attraverso una serie di personaggi positivi e situazioni esemplari.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 24-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un testo molto toccante e immediato che riesce a prenderti e rapirti fin da subito, per via della scorrevolezza e dellea piacevolezza di uno stile affatto pretenzioso e molto dinamico nel susseguirsi degli eventi narrati. Sicuramente consigliato come interessante proposta letteraria degli ultimi tempi!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bello come pochi, 17-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro di Mario Calabresi è semplice, schietto e toccante. Le storie contenute nel testo sono molto importanti per comprendere meglio lo spirito della nostra evoluzione sociale e spirituale. Credo che il titolo racchiuda l'insegnamento che Calabresi vuole offrire ai suoi lettori: il futuro lo tengono accesi i nostri sogni. Consigliato, soprattutto per risollevarsi dallo stato di apatia che ci ha colpiti nell'ultimo periodo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Brillante, 21-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il giornalista con grande bravura e professionalità, ci fa compiere un salto nel passato e allo stesso tempo ci invita a guardare al futuro con rinnovata fiducia ed entusiasmo. Testimonianze di gente comune e non solo, mi hanno profondamente toccata perchè in ogni storia ho individuato determinazione e desiderio di essere utile a questo nostro paese. L'unico difetto? Forse Calabresi poteva inserire più pagine, ma forse il mio rammarico è dovuto al fatto che finisce troppo presto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storie che fanno riflettere, 17-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno sguardo al passato per capire che tutto ha una spiegazione e una storia da narrare... In questi tempi difficili il giornalista Mario Calabresi cerca di farci forza paragonando la situazione attuale con le difficooltà affrontate e superate cinqualt'anni fa... Un ottimo libro da leggere, soprattutto per chi si trova in questo periodo con mille dibbu e paure sul futuro, sia lavorativo che affettivo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Breve ma intenso, 06-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bello e onesto come pochi, che grazie a diverse testimonianze sia di gente comune che di personaggi importanti, pone l'accento sulla bellezza di essere italiani e soprattutto ci fa sperare in un mondo diverso, in un momento certamente non facile per nessuno di noi. Alcune testimonianze mi hanno lasciata letteralmente a bocca aperta, altre mi hannno sorpresa, ma tutte sono riuscite ad insegnarmi qualcosa di nuovo e speciale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo testo, 01-01-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che ogni italiano dovrebbe leggere (soprattutto in questo periodo) per ritornare ad avere fiducia nella vita e nei sogni. Mario Calabresi ha dato vita ad un piccolo capolavoro e grazie ad una scrittura semplice ma profonda mi ha aiutata a comprendere meglio la storia del nostro paese. Illuminanti e significative sono le testimonianze di illustri italiani come Benigni, Veronesi e la Valeri, che ci fanno riflettere su tante cose alle quali non prestiamo più attenzione ma che vale la pena ricordare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ottimismo, 03-12-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo, assolutamente da leggere, all'insegna dell'ottimismo come del resto anche gli altri due che ho letto (spingendo la notte più in là e la fortuna non esiste) ,calabresi ci dimostra che con la passione e l'impegno si riesce e in questi tempi cupi è una certezza per niente scontata! Viva l'Italia!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Cosa tiene accese le stelle, 17-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bello proprio tanto bello una voce di speranza e ottimismo per i giovani e per il futuro che ci attende, è un libro che fa pensare, invita a riflettere. Racconta di storie positive di cui abbiamo tanto bisogno che riguardando persone famose e non un libro che trasmette una grande calma si fà leggere tutto d'un fiato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Cosa tiene accese le stelle, 17-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro bello proprio tanto bello una voce di speranza e ottimismo per i giovani e per il futuro che ci attende, è un libro che fa pensare, invita a riflettere. Racconta di storie positive di cui abbiamo tanto bisogno che riguardando persone famose e non un libro che trasmette una grande calma si fà leggere tutto d'un fiato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Noi teniamo accese le stelle, 27-08-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Fra le testimonianze più toccanti c'è quella di Franca Valeri, mitica attrice che attraverso il suo grande rispetto per la vita ci racconta il suo modo di vedere il mondo e le persone, e si lascia andare a qualche perplessità riguardo ad un presente intrappolato nell'uso eccessivo della tecnologia e nella freddezza di alcuni rapporti umani. Poi ci sono tante altre testimonianze, anche di persone comuni che hanno contribuito a rendere l'Italia un paese evoluto e tollerante. Considero questo testo illuminante, perchè senza presunzione alcuna ci conduce con delicatezza nei meandri più nascosti della nostra Italia e ci insegna il valore del futuro e il rispetto per il passato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Grandissimo libro, 13-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che parla dell'evoluzione del nostro paese, un evoluzione che non si limita al progresso scientifico ma che coinvolge anche la morale comune. Mario Calabresi ci racconta storie di persone normali, e di personaggi famosi che hanno in comune la loro immensa fiducia nel futuro, alcuni episodi mi hanno persino commossa come quello di Umberto Veronesi un uomo straordinario, che ha dovuto combattere contro la miseria e l'ignoranza. Devo ammettere che grazie a questo testo ho compreso l'importanza di credere nel futuro, e mi sono sentita più ottimista. L'unica pecca di questo libro è che è troppo breve, però dentro c'è tutto quello che un italiano dovrebbe conoscere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Cosa tiene accese le stelle. Storie di italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro (18)