La convocazione

La convocazione

3.5

di John Grisham


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 9.40
  • Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ray Atlee, professore di legge all'Università della Virginia, appena divorziato, riceve una lettera dal padre, giudice di Clanton. Il vecchio, gravemente malato, lo convoca insieme al fratello per discutere della sua eredità. Ray si reca all'appuntamento malvolentieri ma trova il padre morto sul divano. Il fratello Forrest, che ancora non si è presentato, è la pecora nera della famiglia, tossicodipendente e con molti precedenti penali. Mentre Ray lo aspetta nella vecchia casa di famiglia, scopre nello studio del padre una serie di scatole zeppe di dollari, una vera fortuna. Che fare? Chi oltre a lui sa di questi soldi? E da dove vengono?

Note sull'autore

John Grisham nasce l'8 febbraio 1955 a Jonesboro, un piccolo paese dell'Arkansas. Proviene da una famiglia modesta, ha quattro fratelli e il padre ha lavorato come operaio e come coltivatore di cotone. Dopo numerosi spostamenti, la famiglia di John nel 1967 si stabilisce a Southaven, nel Mississippi. Grazie ai suggerimenti della madre, fin da piccolo nutre una passione molto forte per la narrativa. Legge moltissimo e ha modo di coltivare interesse per numerosi scrittori, in particolar modo apprezza le opere di John Steinbeck, per via della chiarezza che caratterizza la scrittura dell'autore. Ha studiato Legge presso la Mississippi State University. Durante gli studi all'università inizia a tenere un diario, uno strumento fondamentale per la sua creatività che gli ha concesso di muovere i primi passi nella narrativa. Dopo aver conseguito la laurea in Legge nel 1981, esercita la professione di avvocato per circa dieci anni, accumulando un notevole bagaglio di conoscenza del mondo giuridico che successivamente gli torna utile nell'attività di scrittore di romanzi giuridici. Scrivere è per John un hobby a cui dedicarsi nel tempo libero. Il primo romanzo nasce così, il risultato di un passatempo. Si intitola "Il momento di uccidere" e narra la storia di un padre che si fa giustizia sommaria, uccidendo i colpevoli dello stupro di sua figlia. Subito dopo, seguirà "Il socio", il romanzo più venduto nel 1991. Il regista Sydney Pollack ha trasposto il romanzo su una pellicola in cui hanno recitato Tom Cruise e Gene Hackman. A questo successo ne seguiranno altri, tra cui "Il rapporto Pelican", "Il cliente" e "L'uomo della pioggia". Oltre al socio, molti altri suoi romanzi sono diventati dei film che hanno incontrato il favore di pubblico e critica. John Grisham è oggi considerato il maestro del giallo giudiziario.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La convocazione acquistano anche La ruga del cretino di Andrea Vitali € 13.94
La convocazione
aggiungi
La ruga del cretino
aggiungi
€ 23.34

Prodotti correlati:

I libri più venduti di John Grisham:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La convocazione e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 9 recensioni)

3.0La convocazione, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La convocazione non è un legal triller, di quelli tipici di John Grisham: lontanissimo dalle aule dei tribunali, è essenzialmente una storia familiare e quella di una eredità. In questo romanzo entrano in gioco i rapporti tra fratelli, i segreti di una famiglia fondamentalmente divisa e la tentazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Così così, 22-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Unico libro che ho letto di John Grisham quindi non posso fare confronti con altre sue opere. L'ho trovato un pò noioso sebbene la trama sia interessante. Il finale ti lascia un pò spiazzato e questa è una delle cose positive. I personaggi sono un pò troppo scontati, il fratello che si è fatto una posizione nella società e il fratello pecora nera drogato e inconcludente. Mah, non credo leggerò altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La convocazione, 19-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un padre morto, due fratelli molto diversi tra loro, una grande fortuna di cui non si sa la provenienza. Quando ci sono soldi di mezzo non si sa mai cosa possa succedere. Libro abbastanza piacevole, scorrevole ma a volte noioso. Non uno di quei libri che ti coinvolge e ti prende così tanto da leggerlo tutto d'un fiato ma complessivamente non mi sento di sconsigliarlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Buona scelta, 24-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"La convocazione" di John Grisham merita quattro stelle su cinque, essendo per la maggior parte scorrevole e fluido ma non privo di punti morti. Molto avvincente sin dall'inizio, come d'altronde garantisce lo stile dell'autore, il testo è imprevedibile e interessante, ponendo in evidenza anche aspetti della società americana che non sempre sono conosciuti, quali l'ambiente universitario e quello della professione legale, senza mai scendere nello specifico correndo il rischio di appesantire.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Grisham non delude mai, 04-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un buon legal thriller tipico di Grisham, un autore molto fecondo che riesce sempre a stupire. Anche in questo romanzo non manca l'azione ed il finale a sorpresa, che sarebbe stata molto più sorpresa se prima non avessi letto la recensione di un vostro utente che vi ha inserito una frase che dà la chiave di lettura dell'intera trama.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La convocazione, 08-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro un po' più lento rispetto agli altri. Sembre bello, ma sembra che l'autore abbia voluto aspettare un po' prima di entrare nel vivo. Il lettore viene travolto solo nella seconda parte del libro, ed il finale è, al suo solito. Stupefacente. Le prime pagine si trascinano un po' stancamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Finale deludente, 10-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
A parte qualche rara eccezione secondo me lo stile di Grisham peggiora col passare degli anni. E' un libro scorrevole e pieno di suspense e di aspettative ma il finale è veramente deludente anche se devo ammettere totalmente inaspettato e assolutamente non banale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0un pò deludente, 19-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Da Grisham mi aspettavo qualcosa in più, son rimasta un pò delusa... Bella storia ma non mi piace come è stata sviluppata dall'autore
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Due fratelli, 17-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Due fratelli, diversi come non mai tra di loro, vengono convocati dal padre ma lo trovano morto e con una casa piena zeppa di soldi. Il fratello buono non sa cosa fare ma sa che il fratello non farebbe buon uso di quella fortuna e decide di non dirgli nulla. Il fratello cattivo però aveva già trovato i soldi ed aveva deciso di lasciarli per vedere cosa avrebbe fatto l'altro...Come sempre, i soldi accecano tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO