€ 18.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il conto delle minne

Il conto delle minne

di Giuseppina Torregrossa

2.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
Ogni anno nonna Agata vuole accanto a sé la nipote Agatina per insegnarle i segreti dei dolci in onore della Santa di cui entrambe portano il nome. Mentre impastano le cassatelle a forma di seno, le "minne", la nonna racconta il martirio della Santuzza, cui il crudele console Quinziano, non sopportando di sentirsi respinto, fece tagliare le mammelle. La drammatica vicenda rivela una delle regole del mondo maschile: "... devi sapere che gli uomini, se non ci provi piacere quando ti toccano, si sentono mezzi masculi, ma guai a te se ci provi piacere, perché allora ti collocano tra le buttane". Parte da qui il "cuntu", il racconto, della storia di una famiglia siciliana e delle sue donne straordinarie. Per ciascuna di loro, fino alla piccola Agatina che dovrà diventare grande, le minne hanno un significato speciale: grandi o minuscole, aride o feconde, amate senza pudore o trascurate da uomini disattenti, sane o malate, diventano la chiave per svelare i più intimi segreti della femminilità e dell'orgoglio di generazioni di donne e di una in particolare, forse la più coraggiosa.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Giuseppina Torregrossa:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.5 di 5 su 4 recensioni)

2.0Non mi è piaciuto molto, 18-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro a tratti piacevole ma che nella sua sostanza lascia perplessi. La prima parte è la migliore, ma poi dopo della lettura non si rimane particolarmente colpiti, nè dalla narrazione, nè dalla trama, nonostante siano piacevoli gli intermezzi in siciliano e le descrizioni che sanno di passato, si poteva fare di più
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il conto delle minne, 15-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Neanche per questo romanzo merita tutto il successo che ha avuto, ma mi ha completamente ammaliato con i suoi colori bruciati dal sole, la remissiva forza delle donne d'inizio secolo (e di sempre) e quei dolci alla ricotta che custodiscono mille segreti. Poi, verso il finale, il tono cambia ed il racconto sdrucciola via più rozzamente, con qualche esagerazione di troppo nella trama ed una conclusione un po' arida. I profumati e duri ricordi delle nonne restano però nel cuore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Originale, 22-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di Agatina che in cucina con la nonna Agata impara a confezionare le cassatine tradizionali catanesi e fra zucchero e ricotta partono racconti della memoria.L'inizio mi è piaciuto moltissimo, ma poi Agatina cresce e ci troviamo in racconti di sesso squallido di cui potevamo fare a meno. Come rovinare un bellissimo romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Sempre le solite cose., 31-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non capisco perché quando si scrive della Sicilia si deve dipingere tutto come un paese profondamente ed unitariamente retrogrado quando in realtà, anche se esitono ancora squarci simili, la situazione è molto più moderna, universale. Da dimenticare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO