€ 32.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Congedarsi dal mondo. Il suicidio in Occidente e in Oriente

Congedarsi dal mondo. Il suicidio in Occidente e in Oriente

di Marzio Barbagli


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Biblioteca storica
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2009
  • EAN: 9788815127853
  • ISBN: 8815127852
  • Pagine: 526
  • Formato: rilegato
Il peggiore di tutti i peccati o la massima espressione di libertà, una vendetta privata nei confronti di chi ci ha fatto torto o un'arma potente contro i nemici del proprio popolo, la difesa dell'onore di un eroe sconfitto o l'atto di fedeltà di una sposa virtuosa verso il marito defunto: sono alcuni esempi di motivazione al suicidio e dei significati attribuiti a questo gesto nel corso dei secoli da parte di uomini e donne appartenenti a culture diverse. Nel volume Barbagli ricostruisce l'andamento dei tassi di suicidio in Europa, India, Cina e Medio Oriente, componendo un grande affresco storico comparato che privilegia gli aspetti culturali e fa emergere le differenze tra Oriente e Occidente. Nel mondo occidentale il cristianesimo introduce un fortissimo vincolo etico all'"omicidio di se stessi", finché a partire dal '600 comincia a farsi strada una nuova concezione dell'individuo che via via scardina tale freno. In Asia si registra invece una pluralità di forme di suicidio che vanno dagli elaborati riti del "sati" indiano al suicidio "per far male agli altri" di cui è ricca la storia cinese. Il diffondersi in epoca moderna di forme di autoimmolazione aggressiva - dal monaco buddhista che si diede fuoco a Saigon nel 1963 alle missioni suicide di Hezbollah - segnala infine un'inedita combinazione tra elementi culturali tradizionali e nuove forme di lotta politica.

Note su Marzio Barbagli

Marzio Barbagli è nato a Montevarchi, in provincia di Arezzo, il 16 giugno del 1938. Dopo le scuole superiori, frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Firenze, dove nel 1965 consegue la laurea. Dal 1968 al 1970 svolge la mansione di Direttore presso l’Istituto Carlo Cattaneo di Bologna. Successivamente si dedica all’insegnamento. E’ docente presso numerose Università italiane. Ricopre la cattedra delle Università di Urbino, Bologna e Trento per poi giungere, nel 1979 all’Università di Bologna, dove è professore ordinario di Sociologia. Durante la sua attività in qualità di docente, si è spesso recato all’estero. Nell'anno accademico 1987-88 è stato Research Associate presso il Center for European Studies dell'Università di Harvard, nello Stato americano del Massachusetts. Nell’estate del 1993 è stato professor Visitante al Centro de Investigationes y Estudios Superiores en Antropologia Social de Occidente, a Guadalajara, in Messico. Nel luglio del 1999 è stato Research Associate presso il Survey Research Center dell'Università della California, Berkeley, negli Stati Uniti d’America. E’ direttore dell'Osservatorio Nazionale sulle famiglie e le politiche locali di sostegno alle responsabilità familiari del Dipartimento per gli Affari sociali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre ad essere membro della Commissione di Studio dell'ISTAT per la predisposizione di indagini "multiscopo" sulle famiglie. E’ stato il Direttore di Polis, una rivista che pubblica studi e ricerche sui fenomeni politici e sociali dell’Italia contemporanea. E’ autore di numerosi saggi di sociologia.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Marzio Barbagli: