€ 11.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Confesso che ho vissuto

Confesso che ho vissuto

di Pablo Neruda

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici moderni
  • Traduttore: Lamberti L.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2008
  • EAN: 9788804578321
  • ISBN: 8804578327
  • Pagine: XI-426
  • Formato: brossura
Nel 1972, un anno esatto prima della scomparsa, il premio Nobel per la letteratura Pablo Neruda cominciò la redazione definitiva delle sue memorie, che furono pubblicate postume. Composto da dodici quaderni, ciascuno dei quali si riferisce a importanti momenti della vita del poeta, il libro rievoca in un fluire ininterrotto e bizzarro un'esistenza che ha attraversato nel tempo e nello spazio l'intero Novecento. Sulla scena della memoria si affacciano da un lato le donne amate, gli amici, i personaggi comuni, dall'altro i protagonisti della storia - Gandhi, Nehru, Stalin, Castro, il Che, intellettuali e artisti che, da Picasso a Moravia, lottarono per la libertà - e i grandi avvenimenti del secolo breve - la guerra di Spagna, il secondo conflitto mondiale, la lotta di liberazione delle colonie. Neruda si rivela al lettore un osservatore attento, sottile e spiritoso della realtà che lo circonda, ma soprattutto un uomo che ha pienamente vissuto, calcando da protagonista il palcoscenico della storia e dell'arte.


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.3 di 5 su 4 recensioni)

4.0L'autobiografia di Neruda, 02-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro chiave per comprendere non solo Neruda poeta, Neruda uomo, Neruda letterato, ma anche per capire i luoghi di Neruda, i boschi australi, le piogge che fanno puzzare di fango e muffa un'intera regione. La Patagonia cilena. Luoghi duri e crudi che forgiano il carattere di un uomo, la passione di un uomo che sapeva descrivere come mai il corpo di una donna, che riusciva a comunicare gli stati mentali e spirituali dell'intelligenza e dell'anima. Lo consiglio a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Autobiografia, 02-10-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
"Confesso che ho vissuto" è l'autobiografia di Pablo Neruda che a tratti sembra un romanzo, a tratti una raccolta di poesie, a tratti un rocambolesco grand tour dei nostri tempi.
Leggerla è come fare un tuffo nel secolo passato, tra i protagonisti della Storia: Picasso, Rafael Alberti, Federico Garcia Lorca, Che Guevara, Allende, Moravia, Morante, passando per la guerra civile spagnola, il Cile, fino ad arrivare al riconoscimento del Premio Nobel....
Da leggere, anche per riappropriarsi della forze degli ideali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Confesso che ho vissuto, 23-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autobiograafia di Pablo Neruda che si dispiega pagina dopo pagina come inno alla vita, alla Parola, alla lotta. Un libro che comunica ad ogni passo impegno e passione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il testamento di un grande uomo, prima che poeta., 19-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
"Confesso che ho vissuto", non potrebbe esserci un titolo più appropriato. Dalla nascita in una piccola città cilena nel 1904, al ruolo di ambasciatore in Birmania 23 anni dopo, al matrimonio sull'Isola di Giava al ritorno in Cile, e da lì in viaggio in Argentina, Spagna (a Barcellona, come console) e un nuovo matrimonio in Messico, il secondo ritorno in Cile per dedicarsi all'attività politica sino all'esilio, a Capri, non prima di aver visitato la Cina, l'URSS e l'India. E' non è certo finita qui.....! Questa è la vita di uno dei più grandi poeti di sempre, un intellettuale, un uomo sempre al centro della scena, che ha sempre espresso la propria opinione liberamente, sprezzante delle accuse e delle sanzioni a lui inferte, un uomo che non ha ha subito la vita, l'ha vissuta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO