€ 8.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Circolo chiuso

Circolo chiuso

di Jonathan Coe

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: Vezzoli D.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788807819391
  • ISBN: 8807819392
  • Pagine: 403
  • Formato: brossura
Alle soglie del capodanno del 2000 Claire Newman, reduce da un matrimonio fallito e da un lungo soggiorno in Italia, decide di tornare in Inghilterra, nella sua vecchia città di Birmingham. Pensa sia venuto il momento, dopo più di vent'anni, di scoprire definitivamente cosa sia successo a sua sorella Miriam, scomparsa misteriosamente nel 1978. Il libro, al tempo stesso seguito de "La banda dei brocchi" e romanzo in sé compiuto, conclude un'ideale trilogia costituita da "La banda dei brocchi" (dedicato agli anni Settanta) e da "La famiglia Winshaw" (dedicato agli anni Ottanta).

Note su Jonathan Coe

Jonathan Coe è nato il 19 agosto del 1961 a Bromsgrove, un paese del Worcestershire sitauato a circa 20 chilometri da Birmingham. Figlio di Roger e Janet, ha studiato presso la King Edward’s School di Birmingham, lo stesso istituto frequentato da J.R.R. Tolkien e da Jim Grant (noto con lo pseudonimo di Lee Child). Successivamente si è iscritto al Trinity College di Cambridge. Ha iniziato ad insegnare presso la Warwick University, dove ha conseguito un dottorato di ricerca in Letteratura inglese. Oltre alla passione per la letteratura, Jonathan Coe ha da sempre nutrito un forte interesse per la musica. Durante gli anni Ottanta ha suonato in una band e ha scritto alcune canzoni. Nel 1989 Jonathan Coe si è sposato con Janine McKeown, con la quale ha avuto due bambine, nate nel 1997 e nel 2000. Il suo esordio in ambito letterario avviene nel 1987 con il romanzo “The Accidental Woman”. Il suo quarto romanzo, dal titolo “What a Carve Up!” (1994) ha vinto numerosi premi ed è stato trasposto in una serie proposta dall’emittente BBC Radio 4. Le opere di Jonathan Coe spesso riflettono su questioni politiche e su tematiche importanti, ma lo stile attraverso il quale l’autore si esprime è comico e sottoforma di satira.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Jonathan Coe:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Circolo chiuso e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 13 recensioni)

4.0Meno brillante..., 29-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro di Coe è meno brillante del primo La banda dei brocchi. Il libro è molto scorrevole e l'autore è molto bravo a scandire con il ritmo giusto le varie storie dei protagonisti. E' indispensabile aver letto il primo libro per riuscire a comprendere e capire le varie situazioni. Molto bella la parte di Benjamin il ragazzo che insegue i suoi sogni e il suo amore. Unica pecca di questo libro un finale forse un pò troppo ecclatante per i miei gusti. Un libro però da leggere sicuramente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Coe non delude, 26-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho comprato questo libro immediatamente dopo "La banda dei brocchi" perchè dovevo assolutamente sapere come si erano evolute le vite dei personaggi e dove fossero finiti. Devo dire che sono rimasta veramente soddisfatta e Coe è riuscito a mantenere gli standard che mi aspettavo. Le storie che si intrecciano sono interessanti, mai banali, profonde, nel frattempo la narrazione riesce a mantenere il lettore attaccato alle pagine senza mai annoiare o risultare pesante. Una lettura veramente consigliata!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Fine della serie, 29-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Terzo e conclusivo libro della serie che Jonathan Coe ci ha regalato. Siamo arrivati con questo libro alle soglie degli anni duemkila e il libro mantiene le aspettative che ci avevano lasciato i due precedenti romanzi di Coe. Scrittura sempre molto semplice e diretta che cattura il lettore fin dalle prime pagine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Circolo chiuso, 04-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sì, libro appassionante, mi sento di consigliarne la lettura anche a lettori esigenti. Le strade di coloro che ne "La banda dei brocchi" erano solo ragazzi, ora si intrecciano nuovamente e sfociano in qualcosa di più maturo.
Coe è sempre bravo a muovere i suoi attori e a donare loro dialoghi godibili e per nulla banali. Nel suo modo di narrare c'è una sorta di intimità in grado di avvolgere il lettore e renderlo partecipe al punto giusto, e per fortuna non strafà mai.

Questa storia è ricca di intrecci affrontati con leggerezza e mostrati per quello che sono: vite in movimento che ogni tanto si incrociano. Come accade nella vita.
Mi è piaciuto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Circolo chiuso, 22-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche questo, come i due precedenti, è un libro splendido: amalgama la grande capacità di raccontare persone e vicende con uno stile narrativo lucido, realistico, concreto e talvolta ironico. Non smetterei mai di leggere le pagine scritte da Coe...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Di facile lettura, 18-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ritornano, un pò cresciuti, i protagonisti de "La banda dei brocchi". Devvero un bel libro, soprattutto per il modo in cui scrive Coe.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il seguito, 14-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo "La Banda dei Brocchi", le vicende ritornano e si intrecciano. Sono, questa volta, gli anni '90; i personaggi sempre gli stessi, più vecchi, più malinconici e più stanchi. Un altro ritratto sociale, una società che ha perso lo slancio vitale, invecchiata, senza un futuro e senza possibilità di redenzione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Si chiude il cerchio della banda, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'atteso seguito del capolavoro "La banda dei brocchi". Stessi personaggi, Claire, Miriam, ma qualche anno più tardi (Siamo alle porte del 2000). Anche questo è davvero un bel libro, forse non quanto il precedente, ma comunque ad altissimi livelli. Coe è uno dei pochi, veri, "narratori" che conosco: nessuno è in grado quanto lui di intrecciare storie e destini (Tenendo sempre conto, al tempo stesso, della storia politica ed economica dei periodi in cui ambienta i suoi racconti)! Geniale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0chiusura della trilogia, 05-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è il terzo libro della trilogia iniziata da Coe con la banda dei brocchi e poi proseguita con la famiglia Winshaw. I personaggi sono cresciuti alcuni altri sono nuovi, ma la trama è sempre molto piacevole e il libro vola in un batter d'occhio
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Gradevole, 03-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Sebbene non sia a livello de ‘La famiglia Winshaw’, si tratta di un bel romanzo - uno spaccato di vita convincente di un gruppo di quarantenni alle prese con crisi ‘esistenziali’ varie. Un limite potrebbe essere dato dal fatto che si tratta di un sequel del romanzo precedente, ‘La Banda dei Brocchi’ (di cui fortunatamente è stato aggiunto un breve riassunto al termine del libro, proprio per permettere al lettore di orientarsi con i vari personaggi). Lettura piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'età adulta, 17-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I ragazzi de "La Banda dei Brocchi" sono cresciuti, scontrandosi con l'età adulta. C'è chi ha vinto la battaglia con la vita, e chi invece no. C'è chi ancora insegue i fantasmi del suo passato e chi invece cerca di costruirsi una nuova vita. C'è tutto in questo libro, e sullo sfondo un Inghilterra degli anni 2000 magistralmente descritta da Coe.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0magico, 13-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse non sarà mai un classico, ma ho sempre trovato coe in sintonia con i miei pensieri e questo creare empatia non è una cosa da poco per un autore. In questo libro si ritrovano gli intrecci dei personaggi già conosciuti nella banda dei brocchi. Veramente imperdibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Circolo chiuso (13)