€ 8.93€ 9.50
    Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La Cina in Vespa

La Cina in Vespa

di Giorgio Bettinelli

1.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Dopo quattro lunghi viaggi in Vespa attraverso 134 paesi, dopo più di 250.000 chilometri in sella alle sue due ruote, nel 2004 Giorgio Bettinelli decide di iniziare una nuova vita in Cina. Compra una casa sulla riva sinistra del Mekong, si sposa. Sembra l'avvio di una stagione della vita più sedentaria, o almeno più tranquilla. E invece il demone del movimento è di nuovo in agguato. Il quinto viaggio comincia nel maggio del 2006. Questa volta è un viaggio in un paese solo, ma toccherà tutte le trentatré realtà geografiche che compongono l'immenso mosaico cinese: un All China Tour su due ruote in cui con ironia, con affabilità, con annotazioni puntuali, Bettinelli fa immergere il lettore nel grande punto interrogativo rappresentato dalla Cina di oggi. Dai minuscoli villaggi di provincia agli immensi cantieri cittadini, dalle strade sconnesse ai modernissimi snodi autostradali, dai deserti sconfinati agli shopping malls all'occidentale. Sono diciotto mesi, 39.000 chilometri, per incontrare nuovi ricchi e contadini, burocrati e donne bellissime, vecchi e giovani, per sentire qualcosa degli infiniti sapori e colori, suoni e silenzi che cadenzano la vita di tutti i giorni nei territori dell'antico Impero Celeste. Per conoscere cosa c'è davvero dentro il nuovo miracolo cinese.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Giorgio Bettinelli:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La Cina in Vespa e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  1.0 (1 di 5 su 1 recensione)

1.0Insipido, 07-07-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Bettinelli, insipido Marco Polo "de' noantri", ci racconta con ghirlande e bei merletti la sua esperienza che di mirabile ha soltanto la mancanza di obiettività e l'ipocrisia di celare sotto le descrizioni dei bei paesaggi una realtà drammatica, angosciante e fatta di repressione e dittatura. Narrazione piatta e da romanzo rosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO