Il cibo come cultura

Il cibo come cultura

4.5

di Massimo Montanari


  • Prezzo: € 9.00
  • Nostro prezzo: € 7.65
  • Risparmi: € 1.35 (15%)
Disponibilità immediata
Ordina entro 18 ore e 14 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo giovedi 30 Luglio   Scopri come


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Il cibo è cultura perché ha inventato e trasformato il mondo. È cultura quando si produce, quando si prepara, quando si consuma. È il frutto della nostra identità e uno strumento per esprimerla e comunicarla. Una grande opera di sintesi da uno dei massimi storici dell'alimentazione. Massimo Montanari insegna Storia medievale e Storia dell'alimentazione all'Università di Bologna.

Note sull'autore

Massimo Montanari è nato a Imola nel 1949. E’ docente ordinario presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, dove insegna Storia medievale e Storia dell’alimentazione. Oltre a questo incarico, Massimo Montanari è il direttore del Master Europeo in Storia e cultura dell’alimentazione e insegna presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. E’ uno dei massimi esperti in Storia dell’alimentazione a livello mondiale. Nella sua attività di ricerca si è concentrato nello studio della storia agraria e in quello della storia dell’alimentazione. Ha affrontato diverse tematiche, analizzando l’impatto della cultura gastronomica nella società medievale, dallo sviluppo economico all’organizzazione sociale, dalla mentalità ai valori culturali, fino agli aspetti più pratici della quotidianità. In tale ambito, Massimo Montanari è autore di numerosi volumi e saggi.  

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il cibo come cultura acquistano anche Chimica degli alimenti di Paolo Cabras € 38.25
Il cibo come cultura
aggiungi
Chimica degli alimenti
aggiungi
€ 45.90


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 3 recensioni)

5.0Grande!, 15-06-2015
di E. Mazzanti - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo libro. Consiglio anche ai non universitari di leggere i libri di Montanari: la storia rapportata all'alimentazione non è solo un argomento interessante, ma anche molto utile!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il cibo è cultura, 26-04-2012
di L. SARDU - leggi tutte le sue recensioni
Un bel volume che sfata molti luoghi comuni sul cibo, sulle origini e sulle identità culinarie. Interessentante scoprire che molti nutrimenti e cibi che consideriamo tipici e originari delle nostre nazioni sono spesso effetto di scambi (non sospettabili) con altre culture e civiltà che oggi giudichiamo distanti. Al di là dei temi specifici, il saggio offre molte occasioni di meditazioni sulle fittizie identità, spesso monolitiche, che si ergono a difesa di culture e tradizioni considerate immutabili da millenni nelle nostre regioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il cibo come cultura, 05-12-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di C. Tammaro - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che consiglio a tutti coloro che da appassionati consumatori di cibo ne vogliono scoprire anche l'aspetto culturale. Che cosa c'è dietro a quello che mangiamo? Quale storia? Perchè il bollito e non l'arrosto, o viceversa? Massimo Montanari ci racconta tutto questo, e molto di più, con eccezionale chiarezza in una lettura che scorre piacevolmente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
product