Chie-chan e io

Chie-chan e io

4.0

di Banana Yoshimoto


  • Prezzo: € 6.50
  • Nostro prezzo: € 5.52
  • Risparmi: € 0.98 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Kaori è una quarantenne single che lavora nel settore dell'importazione di abiti, accessori e articoli griffati dall'Italia. Viaggia spesso per lavoro, per acquistare la merce da rivendere nel negozio di una zia. Parla molto bene la nostra lingua, avendo vissuto per un certo periodo in Italia. Sua cugina Chie è una ragazza sui trentacinque anni, estremamente silenziosa e introversa, che dopo la morte della madre si è trasferita a vivere da Kaori. Fra le due si è instaurato un rapporto di amicizia molto profondo. Sarà un segreto nella vita dell'una e un amore nella vita dell'altra a scombussolare la serenità della loro esistenza in comune e a portare Chie a fare i conti con il proprio passato mettendo Kaori davanti a una scelta dolorosa. Un romanzo sull'amicizia, su come un'amica possa diventare anche una sorella, una figlia e una madre affettuosa.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Banana Yoshimoto:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Chie-chan e io e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 9 recensioni)

3.0Chie-Chan e io, 06-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo stile della scrittrice giapponese non mi ha mai convinto pienamente: intelligente o intellettuale? Forte il messaggio in queste brevi pagine: in ogni caso, bisogna vivere nel presente. Kaori, una donna non più giovanissima che vive con una cugina che è anche una cara amica. Kaori sta cenando in un ristorante italiano, ma nel corso della cena arriva un sms sul suo cellulare in cui l'amica l'avvisa che è stata ricoverata in ospedale, nulla di grave ma è evidente che ha bisogno di lei. Kaori esita e pensa se godersi la serata, il cibo, la spensieratezza del momento e poi rispondere, o perdere tutto questo e scegliere di andare dall'amica Chie-chan. Un'esitazione, un pensiero che potrebbe appartenere alla vita di tutti, ma che difficilmente troveremo descritto in un romanzo. Con ritratti di normalità come questo si sviluppa la storia delle due donne, del loro rapporto, con pensieri (anche se le citazioni che mi sono rimaste sono molte di più) come "nel monotono scorrere dei giorni, Chie-chan era diventata una presenza quotidiana, un'immagine così abituale che finivo a volte col dimenticarne il valore"; o "non ho la minima idea se Chie-chan andrà a comprare i semi e le piantine di ipomea, se andrà in giro a cercare un computer di seconda mano, o se resterà tutto il giorno a casa a fare le pulizie. Ma a guardarla, mi sento felice"; "Chie-chan era Chie-chan, un'esistenza neutrale"... Anche in questo caso storia di amicizia, come in altro della giapponese. Qui complicata da due fattori: uno classico (lo sbilanciamento tra un carattere stabile ed uno debole) , uno trasversale (l'arrivo dell'altro sesso). Messaggio finale, comunque, che si può rimanere in uno stato di benessere. L'importante è capire che il benessere è ora, è per me qualcosa di diverso dal tuo, e viceversa. Ma se lo si accetta si può essere sereni. In sotto trama un bell'inno d'amore all'Italia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bello ed unico! , 30-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro meraviglioso, l'ho letto tutto d'un fiato in una notte insonne! Romantico, dolce, malinconico. Chie-chan è un personaggio adorabile, pieno di significato, una persona tra un angelo ed una con dei problemi fisici o psicologici. Inoltre è stupenda la protagonista, davvero a me è piaciuto moltissimo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Chie-Chan e io, 14-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Peccato che il voto si fermi soltanto a cinque!
Un libro delicato, che racconta momenti quasi banali ma trasformati in poesia pura come sono Banana Yoshimoto sa fare. I suoi libri riescono sempre a regalarmi piccoli attimi di serenità. E' come una parentesi azzurrorosa in una giornata di solo grigio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Chie-Chan e io, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Molte recensioni hanno enfatizzato di quest'ultimo lavoro della Yoshimoto il suo legame con l'Italia.. Quello che invece a me ha colpito è la tenerezza del legame con Chie-Chian, la dipendenza degli affetti, la delicatezza dei sentimenti.. A me è piaciuto
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Chie-Chan e io, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Kaori, single quarantenne amante dell'Italia, si prende cura della cugina Chie-chan ospitandola in casa, introversa e sola dopo la morte della madre.
Noncurante delle maldicenze, sembra sia l'unica in grado di capire il mondo di quella strana ragazza, cosi' poco giapponese...

Ha imparato ad apprezzare ed amare anche i suoi silenzi, la sua apparente estraneita' al mondo: "I momenti di Chie-chan si dividono in frammenti
ancora piu' brevi, gia' eterni e infiniti. In un momento di Chie-chan sembra che un milione di mondi si sviluppino con colori abbaglianti. L'ho imparato. E la mia noia e' scomparsa".

Il legame e' cosi' intenso che Kaori teme il giorno in cui Chie-chan vorra' camminare solo sulle sue gambe...

Il personaggio di Kaori e' molto bello, esprime tutto l'amore per la cugina, forse se manca qualcosa e' proprio nell'altro verso del rapporto, con Chie-chan che rimane quasi sullo sfondo, per lo meno fino al bel finale...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0amicizia tra donne, 23-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Due donne diverse, due cugine che si ritrovano in un periodo della vita a convivere e a trarre da questo loro stare insieme insegnamenti preziosi che le aiuteranno a vivere. Una storia di amicizia vera raccontata dolcemente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Un po' banale, 13-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E’ il primo libro che leggo di Banana Yoshimoto e devo dire che sono rimasta un po’ delusa. La trama l’ho trovata un po’ esile, senza particolari momenti significativi e in più nei punti in cui sviluppa riflessioni "psicologiche" cade, secondo me, nel "ripetitivo" e a momenti un po’ nel banale. Mi aspettavo qualcosa di più…
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Banana Yoshimoto sempre grande, 24-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante i lunghi anni di carriera la Yoshimoto non perde il suo smalto. Neanche con questo romanzo. "Chie-chan e io" è breve ma intenso e racconta di amicizia e solitudine, nella persona di Kaori, quarantenne giapponese che si trova a convivere con una cugina un po' strana. E la storia scorre, tra i racconti di Kaori sul suo passato, il rapporto con la cugina, quello controverso con gli uomini e, novità che farà piacere al lettore nostrano, i suoi viaggi verso l'Italia. E’ la prima volta, difatti, che la Yoshimoto esterna in un romanzo il suo rapporto con il nostro paese e lo fa con parole d’affetto, sebbene talvolta scada in piccoli stereotipi che per fortuna non disturbano la narrazione, anzi… forse fanno anche sorridere un po’.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sorpresa, 27-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo approccio con la Yoshimoto e la letteratura giapponese in genere. Mi viene difficile dare un giudizio perchè ha uno stile molto "diverso" da quello che leggo di solito e, secondo me, dalla letteratura occidentale in genere...ad ogni modo, mi è piaciuto, perchè i rapporti descritti in questa storia mi hanno lasciata piacevolmente sorpresa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO