Il centravanti è stato assassinato verso sera

Il centravanti è stato assassinato verso sera

4.0

di Manuel Vázquez Montalbán


  • Prezzo: € 11.36
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Perché avete usurpato il ruolo degli dèi che in altri tempi guidarono la condotta degli uomini, senza arrecare conforti soprannaturali, ma soltanto la terapia dell'irrazionale. Perché il vostro centravanti vi fa gestire vittorie e sconfitte dalla comoda poltrona di cesari minori: il centravanti verrà ucciso all'imbrunire. Per tutelare l'incolumità della star calcistica dal delirio di un folle, il presidente della società chiama in suo aiuto Pepe Carvalho, che si vede così costretto in una nuova avventura barcellonese, in una città sconvolta dai lavori e dalle speculazioni per i Giochi Olimpici del 1992.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Manuel Vázquez Montalbán:


Dettagli del libro

  • Titolo: Il centravanti è stato assassinato verso sera
  • Traduttore: Lyria H.
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I canguri
  • Edizione: 3
  • Data di Pubblicazione: febbraio 1992
  • ISBN: 8807700239
  • ISBN-13: 9788807700231
  • Pagine: 200
  • Reparto: Gialli

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Il centravanti è stato assassinato , 23-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Acquistai questo libro per regalarlo, ma poi lo tenni per me. Il mio primo e - finora - unico incontro con Pepe Carvalho, sufficiente per apprezzare lo stile ironico e graffiante di Montalban e simpatizzare per questo suo personaggio tanto bizzarro quanto umano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Giallo brillante , 30-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ambientato in una Barcellona sconvolta dai lavori e dalle speculazioni per i Giochi Olimpici del 1992 e giocato su una ambiguità di fondo che tiene il lettore con il fiato sospeso fino ad una conclusione “aperta”, questo è un giallo fuori del comune, una specie di citazione colta del genere e quasi un pretesto, un punto di partenza, per toccare temi di portata più generale.
L’intreccio del romanzo, infatti, si dilata ben oltre quello che è il filo della trama poliziesca, per spaziare con precisione analitica nel mondo del calcio, dell’imprenditoria e della politica, con le loro striscianti interconnessioni.
L’elemento di maggiore suggestione è tuttavia la prosa di questo scrittore, che possiede una originalità e una potenza espressiva davvero strabilianti. Un fraseggiare fatto di metafore insolite e arditissime, vere pennellate di intensa energia, volte a ritrarre l’atmosfera di una città amata fino allo struggimento e la filosofia di vita di una umanità inquieta e variegata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO