€ 39.00
Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi (difficile reperibilità)
Consegna prevista dopo Natale In ritardo con i regali? Scopri i nostri Buoni Regalo da stampare o da inviare per e-mail.
Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come
La celebrazione della storia della salvezza nel rito bizantino. Misteri sacramentali, feste e tempi liturgici

La celebrazione della storia della salvezza nel rito bizantino. Misteri sacramentali, feste e tempi liturgici

di Stefano Rosso

3.0

Normalmente disponibile in 10/15 giorni lavorativi (difficile reperibilità)
Questo volume è uno strumento di studio nato per presentare i riti sacramentali, le lodi divine e l'anno liturgico agli allievi di liturgia. Il manuale, oltre ai riti completi tradotti, e alla liturgia delle ore, contiene anche dei commenti introduttivi e dei cenni storici che contribuiscono a fornire una presentazione globale della liturgia bizantina come espressione della Chiesa Ortodossa. Il volume si inserisce nella collana Monumenta Studia Instrumenta Liturgica, diretta da Manlio Sodi e risulta di interesse oltre che per allievi, sacerdoti ed operatori pastorali di rito bizantino e non, anche per le facoltà di Teologia e per i liturgisti. L'autore, Don Stefano Rosso, sacerdote salesiano, è un grande studioso di Liturgia, specializzatosi all'Istituto Liturgico S.Anselmo di Roma. È inoltre docente di liturgia ed ecumenismo presso la Pontificia Università Salesiana di Torino e ha all'attivo diverse pubblicazioni con temi teologico-liturgici.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Opera mastodontica con dei ma..., 06-02-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
L'opera è davvero mastodontica e presenta un'esposizione sistematica di tutti i sacramenti nel rito bizantino riportando per intero l'ordinario in lingua italiana, in appendice di ogni capitolo. Cosa questa lodevolissima! Non ci risulta che esistano ad oggi testi più completi ed esaustivi sull'argomento scritti o tradotti in lingua italiana e questo gioca certamente a favore di quest'imponente libro.
Ma non è tutto oro e varie sono le critiche movibili all'opera. Prima tra queste, è l'uso di un lessico oltremodo aulico che può mettere in difficoltà anche una persona con cultura medio-alta; inoltre, per chi non ha studiato il greco, riportare termini greci senza traslitterazione e traduzione può dare problemi (a dir il vero, questa è una pecca comune a molti testi editi dalla casa editrice LEV, ad iniziare proprio dal Catechismo). Seconda critica è che si citano oggetti liturgici e parti della chiesa senza spiegare cosa siano: così chi non avesse già una certa conoscenza del rito bizantino dovrà imparare altrove cosa siano, ad esempio il dicerio e il tricerio o quale parte della chiesa sia la solea. Terza, e più grave, critica è che tutta l'opera si dipana nel limbo tra ordossia e cattolicesimo senza distinguere chiaramente le due realtà: spesso, leggendo, ci si chiede se l'autore stia trattando il rito bizantino come praticato dalle Chiese cattoliche o da quelle ortodosse (così anche dell'ordinario ci si attederebbe quello cattolico e non quello ortodosso o almeno le due versioni). E questa cosa lascia un tantinello perplessi... Inoltre, l'autore in certi casi sembra lasciarsi andare a una velata criticità anche verso la teologia romana (specialmente sulla scolastica) che non ci si aspetterebbe da questo autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO