Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra

Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra

4.5

di Franco Di Mare


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 9.40
  • Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

"Incontrammo Amira alla fine del giro degli avvoltoi, quello che noi inviati facciamo quando, a corto di notizie, dobbiamo comunque mettere in piedi un servizio. Indossava un abitino azzurro con disegni piccoli. Sembrava sorridesse ma era immobile, fredda e grigia come il letto di metallo su cui era stesa, nella morgue dell'ospedale. Il cecchino l'aveva colpita appena era uscita dal cortile a raccogliere la sua palla, sotto gli occhi inorriditi degli amichetti." Così, ancora attonito, Franco Di Mare rievoca un servizio fatto a Sarajevo nell'ormai lontano 1992. È solo il primo dei suoi tanti ricordi di inviato nelle zone calde del pianeta, dall'Iraq al Kosovo, dal Libano al Ruanda, dall'Algeria all'Afghanistan, passando per la Somalia e il Mozambico. Sono storie commoventi come quella del mangiafuoco di Kabul che allieta i bambini dell'orfanotrofio, scenari terrificanti - per esempio, una valle dell'Eritrea disseminata di cadaveri -, episodi sconvolgenti - una donna croata scopre che il marito la tradisce nel peggiore dei modi, passando dalla parte dei carnefici -, o flash surreali quanto può esserlo solo quello su una miss, incoronata regina di bellezza in una Sarajevo ridotta in macerie. Sorgono spontanei inquietanti interrogativi: che cosa spinge l'uomo a comportamenti disumani? C'è un senso, qualsiasi senso, nelle carneficine che negli ultimi vent'anni hanno coinvolto tanti innocenti? E può sopravvivere la vita dentro la guerra?

Note sull'autore

Franco Di Mare è nato a Napoli il 28 luglio del 1955. Dal 1983 è giornalista professionista. Nel 1991 inizia a lavorare per il TG2 della Rai, dove segue la cronaca, La Guerra dei Balcani e, in qualità di inviato, l’Afirca e l’America Centrale. A partire dal 2002 è al TG1, dove ha seguito quasi la totalità dei conflitti degli ultimi anni: Bosnia, Kosovo, Somalia, Mozambico, Algeria, Albania, Etiopia, Eritrea, Ruanda, prima e seconda guerra del Golfo, Afghanistan, Timor Est, Medio Oriente e America Latina. Dal 2003 è conduttore televisivo, sempre per Rai1. Ha esordito come scrittore nel 2009, con la pubblicazione de “Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra. A questo primo romanzo seguono: “Non chiedere perché” (2011), “Casimiro Roléx” (2012) e “Il paradiso dei diavoli” (2012). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e dal 2011 è membro del consiglio direttivo dell’Unicef.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra acquistano anche Chi è morto alzi la mano di Fred Vargas € 10.62
Il cecchino e la bambina. Emozioni e ricordi di un inviato di guerra
aggiungi
Chi è morto alzi la mano
aggiungi
€ 20.02

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Franco Di Mare:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Importante, 10-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore ha prodotto un libro davvero importante, dove riporta alcuni servizi giornalistici che evidenziano una realtà crudele. La bravura dello scrittore emerge nell'aver elaborato un testo che non diventa noioso, ma che piuttosto incuriosisce, fa riflettere ed emoziona il lettore. Da leggere con serietà ed impegno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Delicato e Potente!, 20-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Si muove in equilibrio tra la delicatezza dell'uomo e l'invasività del giornalista, tra la potenza delle immagini di chi vive di parole e la rispettosa osservazione degli eventi. Franco Di Mare ci porta in questo libro a vivere una serie di aneddoti che incidono il cuore e la carne, che inteneriscono o sconvolgono, che intristicono o appassionano. Da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO