€ 15.30€ 18.00
    Risparmi: € 2.70 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La cattiva strada

La cattiva strada

di James Crumley

3.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero. Noir
  • Traduttore: Conti L.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2010
  • EAN: 9788806192242
  • ISBN: 8806192248
  • Pagine: 292
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Sugli stolti e sugli ubriaconi vegliano gli dèi in persona, scriveva James Crumley nell'"Ultimo vero bacio", ma tutto questo non sembra valere per Milo Milodragovitch, reduce dal clamoroso fallimento professionale e umano del Caso sbagliato e ridotto a sbarcare il lunario come guardia giurata, nell'attesa di entrare in possesso della cospicua eredità paterna. E proprio le antiche scappatelle di suo padre lo trascinano in un nuovo caso, ancor più Intricato del precedente: Sarah Weddington, amante occasionale del defunto Milodragovitch senior, gli offre un banale ma poco chiaro lavoretto di sorveglianza e pedinamento che innesca ben presto una folle spirale di violenza. Milo si trova cosi invischiato nella ragnatela di fascino e lusinghe ordita da tre donne di grande carattere e personalità, ciascuna delle quali sembra avere misteriosi legami con la storia e I beni della famiglia Milodragovitch. Tra cadaveri e complotti, Milo è costretto suo malgrado a districare una matassa apparentemente insolubile, che lo porterà ancora una volta a masticare fino in fondo il sapore amaro de "La cattiva strada".

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di James Crumley:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0La cattiva strada, 13-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come tutti i noir di Crumley, anche qui ci troviamo di fronte a un elogio della sregolatezza. Tra le pagine si alternino droga, fallimenti personali, donne facile e chi più ne ha più ne metta in un crescendo rossiniano che porta il protagonista al suo inevitabile destino.
Ritieni utile questa recensione? SI NO