€ 9.40€ 10.00
    Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il castello. Ediz. integrata con varianti e frammenti

Il castello. Ediz. integrata con varianti e frammenti

di Franz Kafka

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar classici moderni
  • Traduttore: Rho A.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2007
  • EAN: 9788804567110
  • ISBN: 8804567112
  • Pagine: XIV-348
  • Formato: brossura
In una gelida sera d'inverno l'agrimensore K. giunge in uno sperduto villaggio dominato da una collina su cui sorge un immenso castello. Qui vi abita il misterioso Conte, governatore e despota di tutto il territorio. K. intende fare delle terre del Conte la sua dimora ed esercitare qui la sua professione: un progetto semplice, ma realizzarlo si rivelerà presto più arduo di qualunque previsione. Il castello del Conte si trasforma infatti per K. nella sede di una mostruosa trappola burocratica che lo stritolerà.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Cornacchie, 22-01-2012, ritenuta utile da 48 utenti su 53
di - leggi tutte le sue recensioni
Ultimo libro di Franz Kafka, incompiuto, pieno zeppo di varianti, molto difficile, tuttavia irrinunciabile, quando si è fatto lo sforzo di conoscere questo autore. Il problema più grosso sembra essere quello della dilatazione ormai incontrollata del tempo. Dialoghi, azioni, battibecchi e monologhi hanno una durata al di fuori di ogni regola razionale e non sono generalmente alla portata delle umane forze.
Mi ha colpito, circa al centro del testo, la narrazione delle vicende che hanno portato all'emarginazione della famiglia di Barnabas, dovute all'insubordinazione di una delle sue sorelle. La narratrice è l'altra sorella di Barnabas. Il tutto ha avuto su di me un effetto inesprimibile, a causa del miscuglio di veridicità e di irrealtà insostenibile.
Di tante pagine scritte mi è rimasta per sempre l'immagine delle cornacchie, che sembrano accogliere il protagonista all'inizio del libro. Loro, a quanto pare, sono il simbolo di Kafka, il più pregnante. Cornacchie (o altrove corvi) , ecco Kafka, come propone il curatore dell'edizione Oscar, Roberto Fertonani. Come propongono molti altri letterati e romanzieri. Perché leggere Kafka, anche quando non premia le nostre aspettative, significa entrare in contatto con letterati insigni, tra i quali l'amatissimo Murakami Haruki. Io di più non chiedo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il castello, 21-12-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Grande romanzo di Kafka, Il castello è un testo incompiuto e frammentario e, proprio per questa caratteristica, straordinario. Quest'edizione Mondadori, saggiamente, propone anche l'integrazione di varianti e frammenti, che contribuiscono a conoscere l'intero laboratorio di scrittura costruito intorno a questo romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO