Casse-pipe

Casse-pipe

4.0

di Louis-Ferdinand Céline


  • Prezzo: € 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Casse-pipe è in argot il tiro a segno e, per estensione, la guerra, dove i soldati sono esposti come pipe di gesso alla casualità del bersaglio. Ferdinand all'inizio del romanzo si presenta al cancello del 12° Corazzieri di stanza a Rambouillet. È la sera del 3 ottobre 1912. Viaggio al termine di una sola notte, il libro racconta quel che accadde alla recluta parigina: ultima arrivata, e dunque vittima designata di una serie di violenze non soltanto verbali, testimone di un crescendo di grottesca demenza. La sua pattuglia vaga per tutta la notte sotto la pioggia, tra cavalli impazziti, alla ricerca di una parola d'ordine che nessuno ricorda più.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Louis-Ferdinand Céline:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Casse-pipe e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Casse-pipe, 14-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un celine molto lontano dallo stile e dagli eccessi delle sue opere più famose. Trattasi della storia dell'arrivo al reggimento di una povera recluta smarrita, in una notte di tregenda, che viene bistrattata e bombardata di insulti da marescialli e caporali, e scopre che la vita militare non ha niente d'eroico e guerriero, ma è solo una serie di angherie da parte di gente che ha mandato giù altre angherie... Un ambiente di scoppiati, di sbroccati, di esauriti... E solo chi ha "fatto il militare" (esperienza risparmiata ai lettori più giovani) può capire quanto sia azzeccata la raffigurazione della vita di caserma che fa Céline. Va anche detto che sicuramente non sarebbe questo il libro che io regalerei a un amico per fargli scoprire quello che comunque è e resta uno dei grandissimi del Novecento. Magari partirei dal Viaggio al termine della notte...
Ritieni utile questa recensione? SI NO