€ 11.75€ 12.50
    Risparmi: € 0.75 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il carteggio Aspern e altri racconti italiani

Il carteggio Aspern e altri racconti italiani

di Henry James

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 2
  • Traduttore: Lonza G.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2006
  • EAN: 9788811367390
  • ISBN: 8811367395
  • Pagine: XXXIII-209
  • Formato: brossura
I tre racconti lunghi, qui presentati, sono esemplari del mondo narrativo di James e toccano temi ricorrenti della sua prosa: la differenza fra la cultura americana e quella europea, fra il candore e l'innocenza del Nuovo Mondo e la raffinatezza spesso decadente del Vecchio Mondo; l'analisi dei personaggi, intrappolati nei loro caratteri; il destino insito nelle cose e nelle situazioni. Tre racconti, tre città (Roma, Firenze, Venezia), tre storie d'amore, tragiche quando sono innocenti; beffarde quando sono maliziose.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il carteggio Aspern e altri racconti italiani acquistano anche Vathek. Racconto arabo di William Beckford € 11.42
Il carteggio Aspern e altri racconti italiani
aggiungi
Vathek. Racconto arabo
aggiungi
€ 23.17


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

4.0Piacevole, 05-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto il carteggio Aspern e la lettura di questo racconto è molto scorrevole e piacevole. L'autore descrive molto bene lo scenario di Venezia che fa da sottofondo alla storia tanto che ti sembra di vivere in quel periodo. Il protagonista determinato nel suo fine si fa travolgere dagli eventi e dal menage dei due personaggi al femminile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il carteggio Aspern, 25-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Insieme a Hemingway James contribuì a formare la narrativa europea del novecento, ma con un'impareggiabile capacità di scavare nella psicologia degli interpreti e creare un'atmosfera di attesa e tensione. Da notare che sia pure indirettamente si ritrova lo stesso tema di un altro suo gioiello, "L'autore nel tappeto". Il desiderio inesausto del biografo ovvero del lettore di possedere l'autore degli amati testi anche attraverso quel che di lui non si conosce. E poi il personaggio della vecchia Juliana Bordereau, già musa del poeta ora terribile vegliarda nonché quello della nipote Tina, lucente di una bellezza sfiorita che l'intatto candore accentua, sono un duo davvero memorabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il carteggio Aspern, 05-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo che sia stato il mio primo libro di Henry James; ed ebbi fortuna, perché vi si compendia la poetica dell'autore, senza però le minuzie e prolissità narrative che ne caratterizzano spesso la prosa e ne possono allontanare i neofiti. Il forte senso di perdita e di rinunzia che aleggia in queste pagine apre, con molta probabilità, uno spiraglio sull'omosessualità di James, che ovviamente la morale e le convenzioni letterarie del tempo gl'impedivano si esprimere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO