€ 14.46
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Caro Michele

Caro Michele

di Natalia Ginzburg

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806133535
  • ISBN: 8806133535
  • Pagine: 156
La Ginzburg narra, in questo romanzo, la storia di una famiglia che in realtà non è più tale. Adriana, ritiratasi in campagna dopo la separazione da un marito ricco fallito; un figlio, Michele, che vive a Roma in uno scantinato circondato da amici sbandati quanto lui; un gruppetto di alcuni personaggi di contorno. Punto centrale e nodo della storia: il destino di Michele, ambiguo eroe di un'avventura di vita che, alle velleità artistiche ed erotiche di stile bohémien o hippy sottende ideali imprecisi. La trama in realtà non esiste, tutto si riduce a uno scambio di comunicazioni epistolari dalle quali emerge la realtà di un mondo alienato e tragico che il filo degli affetti e dei ricordi non riesce a tenere unito.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Natalia Ginzburg:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Caro Michele e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Un libro "gelido", 25-07-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho sentito alcuni frammenti, letti alla radio in un pomeriggio invernale, così ho deciso di acquistarlo e leggerlo, non tanto perchè avessi colto e fossi incuriosita dalla trama, quanto per il titolo, che in contrasto con quelle poche pagine ascoltate, lasciava presagire un carteggio amorevole e delicato tra una madre e un figlio. In realtà, il libro rivela subito una relazione complicata, avvolta da quel pericoloso doppio legame, che porta a fare solo passi sbagliati. I personaggi appaiono isolati, divisi dalla loro insensata solitudine, incapaci di comunicare, anche solo attraverso quei semplici gesti d'affetto che dovrebbero caratterizzare i rapporti famigliari, e il gelo dell'incomunicabilità pervade tutti senza lasciare scampo, né consolazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO