€ 13.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Carmine Pascià (che nacque buttero e morì beduino)

Carmine Pascià (che nacque buttero e morì beduino)

di G. Antonio Stella


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Rizzoli
  • Data di Pubblicazione: novembre 2008
  • EAN: 9788817027335
  • ISBN: 8817027332
  • Pagine: 135
  • Formato: rilegato
Estate 1917. La Libia è una colonia italiana in perenne rivolta. Nella notte fonda di Bengasi, un soldato si allontana ubriaco fradicio dall'accampamento. È un piccoletto rissoso, confinato in un capanno a smaltire la sbornia. Si chiama Carmine Jorio e il caldo del deserto lo opprime. Una spallata alla porta ed è a spasso sotto le stelle. L'uomo non sa che quella passeggiata da sbronzo sarà l'inizio di un'avventura. L'indomani si risveglia legato a un cammello, prigioniero dei ribelli. Lo portano al patibolo, ma Carmine ha fortuna. Gli viene offerta una possibilità: sopravviverà solo se lotterà al loro fianco. Da questo momento tutto cambia. Cambia la bandiera per cui combattere e quella contro cui sparare, cambia la lingua che parla e cambia persino il suo nome.

Note su Antonio Stella

Gian Antonio Stella è nato ad Asolo, in provincia di Treviso, il 15 marzo del 1953. Ha trascorso la giovinezza a Vicenza, dove ha frequentato il Liceo Ginnasio Antonio Pigafetta. Dopo gli studi ha iniziato a lavorare come giornalista. Editorialista del quotidiano Il Corriere della Sera, si è prima occupato di cronaca ed interni e poi è passato a svolgere l’incarico di inviato nel Nord Est. I suoi principali campi d’interesse in ambito giornalistico sono la politica, la cronaca e il costume. Autore di numerosi saggi, nel 2007 ha pubblicato “La casta”, volume che ha venduto oltre un milione e trecentomila copie scritto assieme a Sergio Rizzo, con cui spesso collabora. Nel 2005 ha iniziato anche a dedicarsi alla narrativa con il romanzo dal titolo “Il maestro magro”. Gian Antonio Stella in ambito giornalistico è soprannominato Zio Gas per via delle iniziali di nome e cognome.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche: