€ 16.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il capitalismo ha i secoli contati

Il capitalismo ha i secoli contati

di Giorgio Ruffolo


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Gli struzzi
  • Data di Pubblicazione: marzo 2008
  • EAN: 9788806188276
  • ISBN: 8806188275
  • Pagine: 295
  • Formato: brossura
Alcuni sostengono che il capitalismo avrebbe imboccato una strada di autodistruzione di cui si può prevedere il necessario percorso e la sua inevitabile fine. Per Giorgio Ruffolo non è vero. Non c'era niente, nel passato del capitalismo, che fosse necessario e inevitabile. E non c'è niente di simile nel suo futuro. Perché le origini del capitalismo possono essere rintracciate ben prima della nostra epoca, prima dell'emersione del volto potente e inquietante dell'impresa contemporanea. Perché già l'antichità dell'Occidente, tra Grecia e Roma, conteneva in sé i segni di quella attrazione verso il denaro e verso la produzione di valore che costituisce l'essenza della produzione e dello scambio capitalistico. Il passato del capitalismo gode quindi una durata straordinariamente lunga, e questo spinge Ruffolo a guardare al futuro nella certezza che il capitalismo non avrà vita troppo breve. Perché esso ha dentro di sé la capacità di adattarsi ai tempi più diversi, l'elasticità necessaria a catturare l'immaginazione degli uomini di qualsiasi epoca, gli strumenti indispensabili per continuare a essere lo scenario economico del futuro.

Altri utenti hanno acquistato anche:

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Interessantissimo e stimolante, 27-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Il capitalismo sembrava la miglior opzione possibile per assicurare il benessere. Dopo la crisi finanziaria del 2008, risulta particolarmente facile accanirsi contro il capitalismo dopo averlo elogiato per quasi la totalità del secolo precedente. Ma c'è un solo capitalismo possibile? Perché non prendere il meglio del capitalismo e correggerne gli aspetti peggiori? Chi ha detto che il capitalismo debba essere solo un capitalismo di quantità e non di qualità? Questo libro, molto ben scritto, vi aiuterà a trovare le risposte. Lo consiglio vivamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO