€ 11.75€ 12.50
    Risparmi: € 0.75 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il capitalismo

Il capitalismo

di Paul Bowles

3.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
La nostra epoca è dominata da un sistema economico senza più rivali: dopo il crollo del blocco sovietico, sulla scena mondiale il capitalismo è rimasto protagonista unico. Molti chiarimenti sono forniti da questa piccola guida al capitalismo come processo economico e come ideologia. È un sistema "naturale", che promuove la libertà, o una grande fucina di squilibri e disuguaglianze? Migliora la nostra vita o produce inaccettabili ingiustizie? Come è mutato nel tempo e nello spazio? E le sue ibridazioni con regimi politici autoritari? E il capitalismo globalizzato? A queste e a numerose altre domande il libro risponde chiamando in causa testimoni quali Adam Smith e Milton Friedman, John Maynard Keynes e Francis Fukuyama, Karl Marx e George Soros. Le conclusioni sono all'insegna di una preoccupazione che gli ultimi eventi sembrano confermare: che il "capitalismo scatenato" minacci di portarci verso un futuro di impoverimento.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il capitalismo acquistano anche La dinamica del capitalismo di Fernand Braudel € 9.40
Il capitalismo
aggiungi
La dinamica del capitalismo
aggiungi
€ 21.15

I libri più venduti di Paul Bowles:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il capitalismo e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Il capitalismo, 27-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'impresa di "raccontare" il capitalismo (cioè di definirlo come sistema astratto, di presentare il pensiero di sostenitori e critici - Smith, Fukuyama, Marx, Keynes, von Hayek, Friedman... -, di narrarne lo sviluppo dal colonialismo alla globalizzazione) nell'arco di 150 pagine e con un linguaggio accessibile è molto ardua.

In questo caso, almeno parzialmente, l'impresa è riuscita. Lontano dalla perfezione, questo libro riesce comunque a presentare con buona chiarezza concettuale quell'insieme di fenomeni e ideologie oggi dominanti che possiamo definire "sistema capitalista".

I capitoli "storici" sono quelli di più difficile comprensione, visto che in più di un passaggio vengono citati legami di causa/effetto o leggi economiche senza spiegazioni esaurienti al riguardo.

Nonostante lo sforzo di presentare con eguale dignità e con onestà intellettuale le varie tesi sul capitalismo e sulla globalizzazione, il libro non è neutrale: un accenno al commercio equo e solidale all'inizio, alcuni commenti nel mezzo, l'uso di un termine come "fondamentalisti di mercato" fanno già intuire che l'autore si pone fra i critici del capitalismo.

Nel paragrafo finale, dove Bowles espone il suo punto di vista, l'idea che "la proprietà privata, la ricerca di profitto e di mercato siano la strada della libertà umana" viene bollata senza appello - sulla scorta di Keynes - come un errore.

Può essere un buon inizio per chi voglia cominciare ad approfondire tematiche economiche ad ampio respiro. In fondo al libro c'è l'importante sezione "letture consigliate" capitolo per capitolo, purtroppo con il limite (per molti) che si tratta di letteratura in lingua inglese (sono segnalate solo alcune traduzioni in italiano).
Ritieni utile questa recensione? SI NO