€ 19.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Canne. Descrizione di una battaglia

Canne. Descrizione di una battaglia

di Massimo Bocchiola, Marco Sartori

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Le scie
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2008
  • EAN: 9788804583905
  • ISBN: 8804583908
  • Pagine: 288
  • Formato: rilegato
Il 2 agosto 216 a.C. è la data più funesta nella storia della Roma repubblicana. L'esercito romano, guidato dai due consoli Lucio Emilio Paolo e Gaio Terenzio Varrone, si scontrò con quello cartaginese, comandato da Annibale, nella sanguinosa battaglia di Canne, uno dei fatti d'armi più famosi nella storia. Fu una catastrofe militare senza precedenti, le cui dimensioni, dopo ventidue secoli, non finiscono di stupire e sgomentare: secondo molti storia, il numero delle vittime fu pari a quello provocato dalle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki, ma alcuni studiosi sostengono che fu molto più alto. Eppure a Canne non c'erano armi da fuoco, nessun grosso calibro di artiglieria e, naturalmente, non c'erano gli aerei. Si combattè con dardi, pietre e giavellotti, armi bianche e primitive, zoccoli di cavalli, calci e morsi. L'esercito di Annibale riuscì a neutralizzare e ad annientare la potente macchina militare romana, dando ai suoi avversari uno scacco matto in tre mosse: sgominando la cavalleria, facendo flettere al centro le proprie fanterie, accerchiando il nemico. Quella di Canne è la battaglia più studiata dai generali e dagli esperti di storia militare perché rappresenta lo scontro campale per eccellenza, l'apoteosi della scaltrezza e della duttilità di manovra di un esercito in guerra e il suo fascino grandioso e sinistro continua ancora oggi a suscitare interesse nei lettori.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Canne. Descrizione di una battaglia, 03-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo libro ho trovato esemplare la descrizione tecnica della battaglia nel suo complesso: gli organigrammi dei reparti, la situazione tattica sul campo, le armi e le tecniche di combattimento dei guerrieri dei due schieramenti. Certo rimane ardua per i non esperti la comprensione di una serie di terminologie e concetti utilizzati con grande perizia dagli autori, per spiegare comportamenti e azioni svolte dai protagonisti generali o semplici soldati che siano. Particolarmente difficile da comprendere risulta l’esposizione del punto di vista del comandante, correttamente corredata dai giusti commenti sulla psicologia del comando. Insomma una visione completa di un evento storico che ha cambiato la storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO