€ 9.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La boutique del mistero

La boutique del mistero

di Dino Buzzati

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Dino Buzzati:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 12 recensioni)

5.0Per riflettere, 15-04-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
"La boutique del mistero" è una raccolta di trentuno racconti scritti da Buzzati in tempi diversi e poi raccolti in un unico volume. La scrittura è semplice e comprensibile e tutti i racconti sono brevi ma profondi. La protagonista principale è la morte, ma si parla anche di sconfitte, di illusioni, di abbandoni, di fede, tutto visto attraverso il punto di vista pessimistico e a volte malinconico di Buzzati. Questa raccolta, in pratica, racconta la vita. Le storie sono un misto tra realtà e fantasia che hanno sempre un significato metaforico, ed è un vero piacere leggere questo libro che porta il lettore a riflettere sulla situazione dell'uomo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bellissimo, 11-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro meraviglioso che con ogni storia ci porta all'interno di scenari surreali in cui l'uomo è all'oscuro di ciò che gli sta attorno e cade vittima delle sue più profonde paure. Un libro adatto a qualunque persona e di qualunque età. Questo capolavoro di Buzzati è uno di quei libri capaci di cambiare la vita delle persone.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Kafka all'italiana, 06-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La scrittura di Buzzati è semplice, diretta, sintetica, ma riesce, senza grossi paroloni, a ricreare l'atmosfera asfissiante e spesso surreale tipica del mondo kafkiano. Si tratta di una raccolta di rara bellezza dove il mistero si insinua nella vita di tutti i giorni. Impossibile dimenticare il senso di angoscia di "Sette piani" o l'assurda noscialans dei protagonisti di "Eppure battono alla porta". Che dire poi dello spettacolare "Ragazza che precipita"?
Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Gradevole, 14-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante io non ami le raccolte di racconti, questo non lo si può non apprezzare. Ogni storia prende facilmente dall'inizio ed ha una sfumatura di imprevedibilità che incuriosisce. Alcune lasciano un po' storditi, contenendo anche realtà amare e punte di feroce ironia, ma alla fine risulta una lettura degna di particolare attenzione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Piacevolissima lettura, 24-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Piccole storielle apparentemente semplici e banali che lasciano invece un piccolo insegnamento per ognuna di loro. Lo stile di Buzzati rende la lettura veloce e scorrevole, molto leggera ma allo stesso tempo intrigante. Consiglio questa lettura a chiunque abbia voglia di una leggera lettura ma allo stesso tempo significativa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La boutique del mistero, 21-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bisogna leggerlo da una certa prospettiva per apprezzarne il valore intrinseco. I racconti di Buzzati sono dei piccoli grandi capolavori. Alcuni li avevo già letto perché sono contenuti in "sessanta racconti", mi ha fatto bene rileggerli.
Questo libro contiene trentuno racconti ordinati dallo stesso autore "nella speranza di far conoscere il meglio di quanto ho scritto". E ci riescono al meglio. Mi è venuta voglia di continuare a leggere altro di Buzzati, presto affronterò "Il deserto dei tartari".
La sua grandezza sta nel saper trasfigurare le piccole vicende umane che quotidianamente accadono nella esistenza di ogni giorno. Può succedere che quest'anno, a differenza che in passato, non si venga invitati nella villa di un amico in villeggiatura. Può succedere di entrare in una casa di cura organizzata su sette piani, suddivisi in base alla gravità della malattia. Può succedere di pestare uno scarafaggio e vederlo contorcersi negli spasmi della morte. E la vita è sempre una cosa che comincia per elle: può capitare che ti si sia fermato il carro per strada e tu chiedi aiuto per spingerlo a un uomo che porti un campanello al collo. Può capitare che il tuo adorato figlio torni dalla guerra dopo anni di lontananza e tu, madre, vorresti stringertelo forte al cuore, abbracciarlo, coccolarlo, fargli togliere il lungo mantello che lo copre.
La cronaca, la quotidianità in Buzzati diventano immediatamente oggetto di poesia, materia del mistero e dell'ignoto e le persone umili, gli uomini della strada divengono messaggeri dell'angoscia dell'uomo di fronte a ciò che ignora: la morte è il grande mistero che aleggia in ogni dove nelle pagine dei racconti come nelle vite degli uomini e accettare l'inspiegabilità e l'oscurità dell'ignoto costituisce l'unica via di salvezza dell'uomo.
Luciano Bianciardi scrive: "Dino Buzzati è un amico parecchio intelligente, ma diciamo pure tra noi che non è un amico comodo. Lo si tiene sul tavolino, accanto al letto, molto volentieri, lo si rilegge, si ammira la sua bravura nell'invenzione, ma non può certo dirsi che in sua compagnia noi stiamo quieti e riposati. C'è sempre, nell'angolo, in attesa di ciascuno di noi, un qualcosa che comincia per elle". E' vero, ed è proprio quella la grandezza dello scrittore.
Tanti sono i racconti che ho amato, ricordo "L'assalto al grande convoglio", "Sette piani", "Il mantello" e il bellissimo "Il colombre".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La boutique del mistero, 14-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo incipit, ma buono anche nel complesso. Sono rimasta piacevolmente colpita da questa raccolta di racconti. Di Buzzati - finora - avevo letto solo "Il deserto dei tartari", e attendevo di confermare il mio apprezzamento verso questo autore.
I racconti, a mio parere, sono una forma letteraria efficace, preziosa e complicata, e troppo spesso vengono sottovalutati.
Qui ne sono raccolti molti, e alcuni durano lo spazio di poche decine di righe.
A dominare è la dimensione surreale dell'archetipo. Tutte le nostre più grandi paure sono qui rappresentate, la Morte su tutte, che può presentarsi in diverse forme e arrivare ad aspettarci sulla soglia di casa.
Paura, invidia, gelosia, amore, perdita, diventano spunti per storie ora semplici, ora surreali e sottilmente inquietanti.
Il famoso racconto "Sette piani" è una sorta di nonsense, dove il gioco degli equivoci la fa da padrone. Spazio trova anche la figura di Dio, sublime il racconto sul Natale.
Uno dei miei favoriti rimane - comunque - "La ragazza che precipita". Così incredibilmente particolare, suggestivo, immaginifico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La boutique del mistero , 23-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Buzzati mi ha stupita. Non avevo avuto un buon rapporto con Il deserto dei tartari ma questi racconti tristi, malinconici carichi del tema della morte mi hanno colpita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La boutique del mistero, 01-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta di una raccolta di 31 racconti.
Ordinati dallo stesso Buzzati allo scopo di far conoscere il meglio di quanto ha scritto.
Questi racconti sono scritti senza sprecare parole.
C'è sempre estrema chiarezza e i vari personaggi sono caratterizzati veramente bene.
Sono pregni di significato, anche quelli composti da pochissime pagine.
Su tutti cito "7 piani" (di cui esiste la trasposizione cinematografica),"il disco si posò" e "il cane che ha visto Dio".
Molto duro ma interessante "una cosa che comincia per elle".
Consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Assolutamente da leggere, 28-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Una raccolta antologica dei racconti più maturi e mistici.
Contiene due assoluti capolavori, "Sette piani" e soprattutto "Il cane che ha visto Dio".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il meglio di Buzzati, 24-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Tra i tantissimi racconti scritti da Buzzati (circa 200), questi rappresentano senza dubbio i più famosi ed emblematici della sua produzione: peraltro questa raccolta riunisce racconti già precedentemente editi, secondo una selezione operata da Buzzati stesso. Letto a 15 anni, è stata la scoperta di un mondo nuovo nella letteratura, un incrocio perfetto tra reale e fantastico, in racconti dalla struttura semplice, ma di grande impatto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Unico, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ogni racconto è senza dubbio unico nel suo genere, ogni volta si entra in un mondo di emozioni diverso, facile commuoversi, tutti i racconti fanno pensare. Il mio preferito "Le gobbe nel giardino". Sublime.
Ritieni utile questa recensione? SI NO