€ 35.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
I Borgia vol. 3-4

I Borgia vol. 3-4

Le fiamme del rogo-Tutto è vanità

di Alejandro Jodorowsky, Milo Manara

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Varia
  • Traduttore: Nicola M.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2011
  • EAN: 9788804560180
  • ISBN: 8804560185
  • Pagine: 100
  • Formato: rilegato
La conquista del papato da parte di Rodrigo Borgia è solo il primo passo nella sua mente visionaria e assetata di potere. Il vero disegno strategico del neo eletto Alessandro VI è quello di approfittare del soglio pontificio per creare un nuovo Stato autonomo, posseduto dalla famiglia Borgia. Simonia, lussuria, delitti e ricatti sono gli strumenti politici spregiudicatamente utilizzati dal papa per favorire i suoi figli e realizzare il suo obiettivo principale. Le mire dei Borgia, però, devono fare i conti con le altre pretese che avanzano sullo scacchiere europeo. Carlo VIII guida le truppe francesi per prendersi il Regno di Napoli. Il suo esercito è fortissimo e gode di una rete di alleanze che gli spiana la strada fino alle porte di Roma. Papa Borgia capisce che lo Stato pontificio non avrebbe scampo nello scontro armato. Decide allora di accogliere Re Carlo e di benedire pubblicamente la sua discesa in Campania, offrendo il figlio Cesare come prova vivente dell'accordo... Carlo VIII perde la battaglia di Fornovo contro le armate della Lega Santa e poi anche la vita. Ora che si è liberato del concorrente più temibile, Alessandro VI può dare corso ai sogni di predominio secolare dei Borgia. Nel suo disegno sarà il figlio prediletto, lo spagnolo Giovanni di Candia, a guidare l'esercito contro i nemici di famiglia. Ma Cesare Borgia, suo figlio illegittimo e cardinale cresciuto nelle stanze vaticane, uccide il fratellastro e convince Alessandro VI ad affidargli la spada del condottiero.

Note su Alejandro Jodorowsky

Alejandro Jodorowsky Prullansky è nato il 17 febbraio del 1929 a Tocopillla, un piccolo paese costiero situato nella zona nord del Cile. Era figlio di Jaime Jodorowsky Groismann e Sara Felicidad Prullansky Trumper, due immigrati ucraini di origine ebraica. Dopo essersi spostato a Santiago con la famiglia, dove ha trascorso buona parte della sua infanzia leggendo, dedicandosi al teatro e studiando filosofia e psicologia, nel 1953 Jodorowsky si trasferì a Parigi, dove assieme a Fernando Arrabal e Roland Topor fonda il movimento di teatro Panico. E’ poi diventato allievo ed assistente di Marcel Marceau, del quale divenne il più stretto collaboratore. Per Marceau scrisse Il fabbricante di maschere, La Gabbia, Il divoratore di cuori, La sciabola del samurai e Bip venditore di ceramica. In seguito iniziò ad occuparsi di cinema, lavorando sia come regista sia come attore. Visse per un periodo tra la Francia e il Messico. A Mexico City conobbe Ejo Takata, un monaco buddista che lo iniziò all’arte della meditazione Zen. Nel 1970, grazie al film western “El Topo”, divenne famoso a livello internazionale, tanto che John Lennon finanziò il suo film successivo, 2La montagna sacra”, del 1973. Altri fiml di Jodorowsky sono “Tusk” (1980), “Santa Segre” (1989) e “The rainbow thief” (1990). Artista poliedrico, Alejandro Jodorowsky si dedicò anche alla poesia, alla saggistica, alla narrativa e ai fumetti.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0I Borgia, 07-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La versione a fumetti - italiana, perché in molti disegnatori hanno trovato ispirazione dai Borgia e li hanno usati per le loro opere - dei Borgia: purtroppo, a differenza di quanto la sinossi voglia farci credere, della vera storia c'è poco e tutto si riduce al mero - stravagante - sesso. Peccato, davvero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO